Pietro Leoni, il “motore segreto” del nostro sito

pietro leoni

La casa virtuale del Prato Calcio a 5, ovvero il nostro sito ufficiale che state visitando in questo momento, cela dietro le quinte un “architetto” giovanissimo. Signore e signori, siamo orgogliosi di presentarvi il “motore segreto” del nostro sito: Pietro Leoni.

Chi meglio di un giovanissimo per comprendere ed interpretare le esigenze ed i gusti del web e della generazione dei “nativi digitali”? Nessuno, si è detto il Prato Calcio a 5. Che così, qualche mese fa, non ha esitato ad affidare la creazione del suo nuovo sito ufficiale al giovane web designer pratese Pietro Leoni. Venendone ripagato con un sito efficace, lineare, integrato con i social network, gradevole da vedere e facile da navigare. Tutto merito del talento, del lavoro e della pazienza di Pietro, che adesso si gode il gradimento degli utenti ed un numero di visite che cresce costantemente. In attesa, beato lui, di compiere 19 anni il prossimo 27 maggio.
Allora Pietro, che te ne pare del tuo ingresso nel mondo del calcio a 5?
“Il calcio è una mia grande passione ma a dire la verità nel corso della mia vita non ho mai approfondito il ramo del calcio a 5. Conosco le regole, qualche giocatore importante tipo Falcao ma per il resto sono un dilettante in materia. Dopo l’esperienza col Prato Calcio a 5 però mi si è svelato un mondo che mi affascina molto. Non sapevo che il Prato C/5 avesse la storia e la grande fama che invece ho avuto modo di scoprire. Ero convinto che esistesse solo l’A.C. Prato di calcio a 11, invece mi sono trovato di fronte ad una realtà molto rispettata e seguita”.

Apruzzese e Calamai esplodono di gioia dopo l'ennesima rete dei biancazzurri (foto di Pietro Leoni)

Apruzzese e Calamai esplodono di gioia dopo l’ennesima rete dei biancazzurri (foto di Pietro Leoni)

Sei soddisfatto di come è venuto il sito?
“Ogni volta che si fa un lavoro, sia esso per una società che comunque ha già un suo nome o per una semplice persona qualsiasi che nessuno conosce, c’è sempre soddisfazione. In questo caso c’è in più la bella sensazione di aver creato qualcosa per un pezzo importante della mia città e per tutti i tifosi pratesi, che avevano bisogno di un sito internet di riferimento. Ormai il web è il più grande mezzo di comunicazione del mondo, non se ne può prescindere. A livello personale poi sono stato molto fiero di venire ingaggiato come web designer di questa meravigliosa società, non mi aspettavo che dessero fiducia ad un ragazzo giovane come me. Credo che alla fine siamo rimasti entrambi soddisfatti, visti gli enormi risultati che stiamo ottenendo dal punto di vista delle visite nel web”.
Cosa ti gratifica di più nel creare un sito?
“Ogni volta che devo progettare una nuova grafica ho bisogno di una nuova idea e quindi di maggior creatività. Tutte le volte è una nuova sfida che cerco di superare sia dal punto di vista tecnico che creativo. In futuro questa strada rimarrà aperta anche se inizierò un nuovo cammino, sempre nel web ma non solo, ovvero quello di programmatore informatico”.
Abbiamo avuto modo di apprezzarti molto anche come fotografo. Qual è il segreto di una bella foto sportiva?
“Scattare foto è una mia grandissima passione, lo ammetto! Ogni fotografo ha le sue tecniche personali che vanno rispettate, nel mio caso non faccio altro che catturare l’attimo con dei tempi di esposizione molto corti in modo da riuscire ad immobilizzare il momento ed avere una foto nitida ma allo stesso tempo dinamica”.

Alessandro Calamai si lancia all'attacco (foto di Pietro Leoni)

Alessandro Calamai si lancia all’attacco (foto di Pietro Leoni)

Di te siamo gelosi, ma se qualcuno insistesse e volesse un sito progettato da te, come può fare?
“Si può fare, senza problemi. Mi si può contattare tramite Facebook e tramite il mio sito che a breve sarà online”.
Torniamo al Prato C/5: c’è un giocatore che preferisci nella rosa dei biancazzurri?
“Ho sempre avuto un debole per i grandi bomber per cui direi che Peppegol Apruzzese è il mio beniamino, o comunque quello che ammiro più di tutti. Non voglio trascurare però anche due giovani che credo faranno tanta strada e glielo auguro, visto il loro modo e la loro voglia di giocare: Pasquariello e Calamai. In bocca al lupo ragazzi! (Crepi il lupo!, aggiungiamo noi che siamo scaramantici, ndr)”.
Hai seguito anche l’Under 21 biancazzurra, che ne pensi?
“Ho assistito ad una sola partita dell’Under 21 all’Estraforum ma attraverso un amico stretto ho sempre seguito tutti i risultati della squadra. Credo che non abbiano fatto un brutto campionato, anzi hanno fatto il loro e sono pronti a migliorarsi sempre di più”.
Come chiudiamo questa tua prima intervista da “biancazzurro ad honorem”?
“Ringraziando tutto il gruppo ed i dirigenti, il presidente in primis. Tutti mi hanno dato tantissima fiducia per realizzare questo sito che mi sta portando grandi soddisfazioni”.
Grazie a te, Pietro! E complimenti, davvero!

Sito Leoni Pietro: Leoni del Web.it  | Profilo Google+ – Pagina Google+

Grande prova per Omar Pasquariello (foto di Pietro Leoni)

Grande prova per Omar Pasquariello (foto di Pietro Leoni)