Baldassarri: “Questa è la vittoria di tutti noi”

Prato C5 0025Intervista al “Bambino” Fabio Baldassarri, che pur non avendo potuto scendere in campo è uno dei trionfatori della grande stagione biancazzurra: “E’ il mio terzo anno qui, c’eravamo già andati vicini due volte, la vittoria quest’anno è strameritata”.

“Bambino”, sei contento?
La gioia è immensa. Sono al Prato da tre anni, erano due anni che arrivavamo sempre in fondo ma ci mancava l’acuto finale. Già il primo anno in Puglia con la Salinis c’è mancato pochissimo per raggiungere la finale. L’anno scorso idem con la Poggibonsese e siamo rimasti malissimo. Quest’anno finalmente la vittoria, ed è strameritata dopo un’annata fantastica comandata dalla prima all’ultima giornata. Abbiamo tagliato un bellissimo traguardo.

Nei pronostici estivi non eravate i favoriti numero uno.
E’ vero, ad inizio stagione molti davano le squadre sarde per favorite, anche se nei pronostici tutto sommato c’era anche il Prato. Il girone non era facile. Dopo le prime due o tre partite la squadra ha cominciato a girare bene, poi ha iniziato proprio a giocare bene. Si è vista l’impronta data da Roberto (mister Coccia, ndr), che ha impostato un grande gioco ed un gran possesso palla. E poi sono venute fuori le grandi qualità dei singoli giocatori, che hanno fatto la differenza.

Calamai e Baldassarri festeggiano la promozione in A2 (foto Bilenchi)

Calamai e Baldassarri festeggiano la promozione in A2 (foto Bilenchi)

Quanto ti è pesato non poter giocare?
Guarda, è bene che non ci pensi perché è una ferita che ho nel cuore. Tutte le mattine quando mi alzo e ci penso… è meglio non pensarci. Peccato poi perché era il mio terzo anno con questa maglia e questa era l’annata buona. Non aver potuto giocare mi è dispiaciuto sinceramente tanto. Però sono felicissimo per la squadra e per la società, perché qui mi trovo benissimo. Conta solo la vittoria della squadra. E quanto a me… nella vita bisogna andare avanti, e c’è sempre chi sta peggio.

Il campionato comunque l’hai vinto anche tu.
L’abbiamo vinto tutti. Dai giocatori in campo a chi è stato fuori. Penso ad Alessandro (Calamai, ndr) che c’era sempre agli allenamenti, aiuta la squadra, carica i compagni. Penso a Daniele (Birghillotti, ndr), a tutti i dirigenti, alla “colonna” ppf… Tutti, abbiamo vinto tutti. Questa è la vittoria della squadra, del gruppo e della società, che in questi anni ha lottato tanto per tornare a questi livelli, e finalmente ce l’ha fatta. E poi è la vittoria dei tifosi e di tutta la città di Prato.

Fabio Baldassarri in veste di cantante (foto Bilenchi)

Fabio Baldassarri in veste di cantante (foto Bilenchi)