Balegol: “Ci servono più ritmo partita e più aggressività”

Prato-Kaos-0047.jpg

Stefano Balestri è soddisfatto della crescita personale e di squadra ma pensa soprattutto a quanto c’è ancora da migliorare. “L’amichevole col Poggibonsi la prendiamo come una partita di campionato, dobbiamo trovare condizione”. L’intervista.

Stefano Balestri, sembri già in ottima condizione. E’ così?
Diciamo che sto prendendo ritmo, però mi manca ancora il ritmo partita che mi chiede il mister. Col Bologna mi sentivo un po’ affaticato. Prima di giocare ho sentito un dolorino alla coscia e mi sono sottoposto ad un po’ di massaggi. Una volta sciolto il muscolo ed iniziato a giocare sono stato meglio e tutto sommato penso di essere andato bene.

Stefano Balestri è in crescita di condizione (foto Bilenchi)

Stefano Balestri è in crescita di condizione (foto Bilenchi)

A livello di squadra come hai visto il Prato?
Ci stiamo conoscendo sempre di più. Abbiamo un bel gioco, dobbiamo iniziare a prendere più ritmo partita e cercare di essere più aggressivi sulla palla. Sono convinto che possiamo fare belle cose.

Segnate in tanti in questo precampionato, è un buon segnale.
Quest’anno disponiamo di molte alternative. Abbiamo tanti giocatori di movimento, poi c’è Alex che è un ottimo giocatore e ci può dare una mano in fase di recupero e di impostazione col pivot, dandoci anche alternative in fase di tiro.

Prato-Poggibonsese: la prossima amichevole è una classica del futsal toscano.
Andiamo a fare questa amichevole ma la prendiamo come una partita di campionato, perché dobbiamo trovare condizione ed i meccanismi giusti per cercare di essere pronti il 3 ottobre con l’Imola. Speriamo che la botta di Segovia non sia nulla di grave.

Stefano Balestri, capocannoniere laniero della passata stagione, è al secondo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)

Stefano Balestri, capocannoniere laniero della passata stagione, è al secondo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)