Benlamrabet entusiasta: “Che brivido entrare in campo”

Benlamrabet3

L’attaccante italo-marocchino Abdesslam Alessio Benlamrabet, capocannoniere dell’Under 21 laniera dove ha già segnato 43 gol in campionato, sabato è entrato col Carmagnola: “Bello e difficile, a questi livelli. A Prato avventura fantastica”. L’intervista.

Benlamrabet col Carmagnola ha avuto il suo secondo ingresso effettivo in campo in serie A2 (foto Bilenchi)

Benlamrabet col Carmagnola ha avuto il suo secondo ingresso effettivo in campo in serie A2 (foto Bilenchi)

Alessio, col Carmagnola hai finalmente avuto qualche minuto in una partita molto importante.
E’ stato bello entrare. Bello e anche molto difficile perché giocare a questi livelli non è facile, specialmente abituarsi le prime volte, con la paura di sbagliare che ti assalta, tanto che alla prima palla ho avuto un’incertezza. Poi però mi sono messo tranquillo e sono entrato in partita. Piano piano tramite i compagni ed il mister ho preso fiducia. Ringrazio mister Coccia per questa opportunità, e per aver cercato di mettermi a mio agio il più possibile.

Il pubblico ha salutato il tuo ingresso con una specie di ovazione.
Il pubblico è fantastico qui a Prato. Mi sostengono sempre, sia con l’Under 21 che con la prima squadra. Spero di ringraziarli adeguatamente, magari coi fatti.

Benlamrabet alla conclusione (foto Bilenchi)

Benlamrabet alla conclusione: in Under 21 ha già segnato 43 gol in campionato (foto Bilenchi)

Quindi con qualche gol in prima squadra?
Eh, non sarebbe male. Sarebbe una cosa bellissima. Ma ogni cosa a suo tempo.

Come sta andando la tua avventura al Prato Calcio a 5?
E’ un’avventura fantastica. Non è come me l’aspettavo nel senso che è ancora meglio. Non potrei chiedere di più. Gruppo fantastico, mister fantastico, dai tifosi alla società è tutto molto bello. Voglio ringraziare in particolare il presidente Apicella ed il vice presidente Gualchieri che mi hanno dato questa grande opportunità.

Com’è che ultimamente questo Prato fa spesso risultato?
Lavoriamo molto in settimana su intensità, ritmo, schemi. Il mister  prepara molto bene gli allenamenti in vista delle partite. E poi abbiamo giocatori molto bravi in rosa. C’è Lucas che è davvero un cecchino sotto porta, non sbaglia un colpo. Jean porta la sua esperienza, così come Daga, Fusari. Ma non voglio mettermi a fare l’elenco, sono bravi tutti.

L'attaccante, qui abbracciato al portiere Campagna, è in prestito al Prato C/5 dal Città di Massa (foto Bilenchi)

L’attaccante, qui abbracciato al portiere Campagna, è in prestito al Prato C/5 dal Città di Massa (foto Bilenchi)

Cosa ti manca ancora per poter giocare di più?
Dovrei usare un po’ di più la testa, come dice mister Coccia (sorride, ndr). Però io sono convinto che col passare del tempo riusciremo a fare qualcosina di più.

Quindi speri anche nella conferma?
Quello sicuramente. Ci spero tanto nella conferma. Si vedrà a giugno.

L’avresti mai detto che la salvezza quasi non veniva festeggiata, tanto è arrivata presto e bene?
L’inizio della stagione era difficile, anche perché non conoscevamo la categoria. Poi la squadra ha iniziato a girare e gli innesti di Fusari e Lucas ci hanno portato tanta esperienza e qualità. Tutti i ragazzi entrano sempre in campo dando il centodieci per cento. Sono orgoglioso di loro.

Orgoglioso di noi, vorrai dire. Ci sei anche tu.
Certo, giusto. Orgoglioso di noi.

aaaaaa

Abdesslam Alessio Benlamrabet (foto Bilenchi)