Capurso: “Il baffo? Sono pronto a tagliarlo di nuovo…”

Capurso-Leopoldo-1728x800_cIl tecnico degli estensi soddisfatto dopo l’8-2 al Prato che ha concluso il pre-campionato dei vice campioni d’Italia: “Siamo in crescita verticale. Peccato che a Corigliano saremo in emergenza, ma siamo fiduciosi. Coco rientra col Latina”.

Mister Capurso, come esce il Kaos dall’amichevole di Prato? Siete pronti per varare la formazione d’emergenza per Corigliano?
Dall’amichevole siamo usciti bene, e da tutto il precampionato direi ottimamente. Stiamo crescendo. I nuovi si stanno inserendo alla grande, vedi Duio, Turmena, Peric, Schininà. Gli altri si stanno riconfermando su quello che è il loro standard che conosciamo di giocatori di altissimo livello. Purtroppo non avrò tutta questa abbondanza a Corigliano, dove avremo una squadra ridotta al lumicino. Dovrò portare dei giovani attingendo dall’Under 21. Ragazzi come Lucas e Matheus anche a Prato comunque hanno fatto vedere quanto siano bravi.

Leopoldo Capurso, tecnico del Kaos Futsal vice campione d'Italia

Leopoldo Capurso, tecnico del Kaos Futsal vice campione d’Italia

Sembra soddisfatto dell’avvio di stagione del suo Kaos, mister.
Sono molto contento e soddisfatto di questa crescita oserei dire verticale che si è potuta osservare in un precampionato importante. Col Prato ci siamo riconfermati a buoni livelli contro una squadra che dirà sicuramente la sua in serie A2 e che mi ha fatto un’ottima impressione, al di là del risultato che lascia il tempo che trova. Il Prato è una squadra che è stata bene in campo e che ha cercato di contrastarci fino in fondo.

Coco è rimasto in panchina. Un segnale di allarme?
Coco ancora non sta bene. Non ha giocato neanche una partita per i postumi di una distorsione alla caviglia che ha rimediato già al primo allenamento stagionale. Purtroppo ha saltato completamente il precampionato. In ogni caso è tra gli squalificati per sabato, spero di recuperarlo per la prima in casa con il Latina, quando rientreranno anche Schininà e Kakà. Noi comunque andiamo fiduciosi a Corigliano dove dovremo fare di necessità virtù, stringendo i denti per cercare di riportare a casa un risultato positivo.

Kakà, capitan Pedotti e Vinicius: tre dei tanti campioni del fortissimo Kaos Futsal

Kakà, capitan Pedotti e Vinicius: tre dei tanti campioni del fortissimo Kaos Futsal

A un certo punto della ripresa è uscito Tuli.
Solo un piccolo problema, nei minuti finali non l’ho più fatto giocare ma stava bene. Tuli sarà della partita sabato. Anche perché sennò non mi resta che cambiarmi io e fare il pivot per cercare di dare una mano alla squadra (sorride, ndr).

E il mitico baffo che è già riapparso?
Sì, il mitico baffo è tornato. Era sparito per una promessa, torna per la promessa di farlo ricrescere che ho fatto alla mia famiglia. Però spero di tagliarlo di nuovo quanto prima perché vorrà dire che avremo fatto un altro campionato di altissimo livello come quello dell’anno scorso. E se riusciremo a vincere mi taglio a zero anche i capelli oltre ai baffi! Me lo auguro perché i baffi poi ricrescono, mentre le finali purtroppo quando si perdono poi diventa molto difficile andarle a rigiocare.