Che fascia, capitan Balegol! Merito di Riccardo Poli

Balestri2

Stefano Balestri, che ha ereditato i gradi di capitano del Prato C/5 dopo l’infortunio a Tiago Daga, sta sfoggiando fasce da capitano bellissime. Cosa c’è dietro? Da dove vengono? Chi le realizza? Scopritelo insieme a noi, è una bella storia di passione sportiva.

Una delle fasce da capitano realizzate da Riccardo Poli e indossate da Stefano Balestri: quella dedicata a Tiago Daga

Una delle fasce da capitano realizzate da Riccardo Poli e indossate da Stefano Balestri: quella dedicata a Tiago Daga

Con l’infortunio a Tiago Daga, operatosi a crociato e menisco del ginocchio destro, la fascia di capitano del Prato Calcio a 5 è passata a Stefano Balestri, che ha subito cominciato a sfoggiare fasce originali e di notevole bellezza. Una breve indagine per scoprirne la provenienza ed ecco che esce fuori il “colpevole”: il suo nome è Riccardo Poli, la sua passione è quella di “griffare” i capitani, soprattutto di Futsal, realizzando per loro delle splendide fasce personalizzate.

Riccardo Poli, il "griffatore" di giocatori

Riccardo Poli, il “griffatore” di giocatori

Poli, ti abbiamo beccato: sei tu l’autore delle fasce da capitano di Balegol! E non solo delle sue! Confessa.
Sì, confesso, sono io (ride, ndr).

Scherzi a parte, raccontaci tutto. Da dove nasce questa tua passione così particolare?
In realtà nasce quasi per scherzo. Ho visto che nella serie A di calcio i capitani sfoggiavano fasce bellissime e mi sono detto: perché non farle anche per il calcio a 5? E’ così che ho iniziato. E’ una cosa nuova, che mi diverte e mi piace molto. Ci avevo provato anche nel calcio facendo un lavoro per Gonzalo della Fiorentina, che però poi mi spiegò che non poteva indossarla. Pazienza.

Qual è stata la prima fascia da capitano che hai realizzato?
La prima in assoluto risale al lontano 2010 e la feci per me stesso. Gioco da anni a calcio a 5 nell’amatoriale. Diciamo però che tutto è iniziato davvero sull’onda emotiva degli attentati a Parigi ed al Bataclan in particolare, il 13 novembre 2015. In seguito a quella terribile notte ho voluto omaggiare le vittime a modo mio, realizzando un lavoro molto particolare al quale sono molto legato. Ho indossato quella fascia in quanto capitano di una squadra amatoriale che gioca nel campionato MSP di Prato.

La fascia di capitano realizzata in omaggio alle vittime degli attentati di Parigi

La fascia di capitano realizzata in omaggio alle vittime degli attentati di Parigi

E le fasce per Stefano Balestri? Sei un tifoso di Balegol?
Balegol è Balegol… Mi prendeva sempre in giro per questa mia passione per le fasce da capitano, gli facevo vedere i miei lavori e lui si metteva a ridere… Finché un giorno mi è suonato il telefono, era lui: Ricca, me la puoi fare una fascia per sabato? Una bellissima emozione. So che sembrerò stupido ma è così. Non mi sarei mai aspettato che me la chiedesse. Fantastico.

Indagando un po’ abbiamo scoperto che hai realizzato altre fasce “celebri”.
Il primo lavoro “ufficiale” è andato a Leticia Martín Cortés dell’Isolotto Calcio a 5 femminile, che partecipa alla Serie A Elite. Poi ho realizzato la fascia della Coppa Italia vinta dall’Isolotto. Gliel’ho portata personalmente a Pescara. Grande soddisfazione. Ho preparato anche una fascia in onore di Leroy Righeschi dopo il suo brutto infortunio.

Riccardo Poli con Leticia Martin Cortes dell'Isolotto

Riccardo Poli con Leticia Martìn Cortés dell’Isolotto

Come nasce una delle tue fasce, da dove viene l’idea?
Nel caso di Balestri per esempio è stato lui a dirmi cosa voleva metterci e cosa scriverci. Se gliel’avessi fatta come pareva a me sarebbe venuta molto più bella! (ride, ndr) Scherzi a parte, giocatori e giocatrici mi danno un’idea di quello che vorrebbero, io realizzo e mando la bozza. Se piace si va in stampa.

Diventerà mai un lavoro, per te?
Mah, è una cosa che faccio con grande passione. Spero solo che, come è successo con il Bale, qualcuno noti i miei lavori. E magari mi possa chiamare e chiedermi di realizzare una fascia da capitano personalizzata da me.

La fascia realizzata per Marco Campagna, capitano dell'Under 21 del Prato C/5

La fascia realizzata per Marco Campagna, capitano dell’Under 21 del Prato C/5

Hai già qualche nuovo progetto in ponte?
Sì, sono al lavoro ma si tratta di un paio di progetti speciali. Per ora devono restare top secret.

Chi è Riccardo Poli nella vita di tutti i giorni? Che passioni hai?
Sono nato il 29/09/1987 e vivo a Sesto Fiorentino. La mia grande passione è il Futsal. Ho una mia squadra amatoriale, l’FC Devastanti. Abbiamo vinto oltre 50 coppe negli ultimi 5 anni. L’anno scorso siamo stati campioni di tutto: regionali e nazionali. Spettacolo. Io questo sport lo amo troppo.

La fascia realizzata per Stefano Balestri

La fascia realizzata per Stefano Balestri

FC Devastanti… già il nome è uno spettacolo.
Niente male, eh? Giochiamo nell’MSP di Prato. Ogni lunedì siamo in campo nel mitico EstraForum.

Hai visto qualche partita del Prato Calcio a 5 quest’anno?
Qualcuna? Le ho viste tutte. Non sono mai mancato. Sono stato anche ripreso più volte in tribuna nelle immagini tv. Sono stato anche in Serbia agli Europei, con Coccia, Di Giosio, Quattrini, Velasco, Bale…

Che ne pensi di questa prima stagione di A2 del Prato?
Penso che i ragazzi finora abbiano fatto il massimo. Certo gli innesti di Lucas e Fusari hanno dato alla squadra quell’impredibilità che mancava. E con un Thiago Perez così e un Bale che al primo anno di A2 fa 12 centri… cosa chiedere di più? FONDAMENBALE!

05cortes

06cortes07righeschi

Lastrigiana