Fusari è entusiasta: “Felice di esser qui, gioco per vincere”

Fusari

Prima intervista da “pratese” per il laterale ventiquattrenne Cristiano Fusari, appena arrivato in prestito al Prato Calcio a 5 dalla Cogianco di serie A1: “Mi aspetto grandi cose. Sono un attaccante, amo l’uno contro l’uno e la rapidità”.

Cristiano Fusari, laterale trentino, è già al lavoro col Prato Calcio a 5 (foto Bilenchi)

Cristiano Fusari, laterale trentino, è già al lavoro col Prato Calcio a 5 (foto Bilenchi)

Cristiano Fusari, benvenuto al Prato Calcio a 5. Con quale spirito arrivi?
Sono molto felice di essere qui. Qualche giorno fa il presidente ed altri dirigenti del Prato sono venuti a Genzano per parlare con noi e ci hanno fatto subito una bella impressione. A quel punto io e Lucas abbiamo parlato con la Cogianco ed abbiamo trovato l’accordo. Sono contento e spero di far bene.

Lasciate una Cogianco ai vertici della A1.
Sì, lasciamo una squadra che sta andando bene. Anche io e Lucas ci stavamo allenando forte, quindi sicuramente il ritmo nelle gambe lo abbiamo. Auguro ai miei compagni di squadra di continuare così, anche se adesso c’è stata questa sconfitta sicuramente si rifaranno. Gli auguro tutto il bene possibile.

Cosa ti aspetti invece dal tuo Prato?
Parto senza volermi mettere troppe aspettative in testa, però partita dopo partita noi lotteremo assolutamente per vincere, perché ce l’abbiamo nel Dna. Io gioco per vincere. Mi aspetto grandi cose, ma non voglio esagerare coi proclami. Di certo sono molto felice di essere qui.

Fusari con il Team Manager laniero Filippo Tarabusi (foto Bilenchi)

Fusari con il Team Manager laniero Filippo Tarabusi (foto Bilenchi)

Come ti descriveresti a livello tecnico?
Diciamo che i miei punti forti sono puntare l’avversario nell’uno contro uno e la velocità. Mi ritengo un giocatore rapido. E poi tiro ugualmente di destro e di sinistro.

Conosci qualcuno dei tuoi nuovi compagni di squadra?
No. Sinceramente è la prima squadra nella quale arrivo senza conoscere nessuno. Però sicuramente faremo presto ad ambientarci e a fare amicizia con tutti quanti senza problemi. Sabato scorso poi io e Lucas avevamo un po’ di tempo a disposizione e ci siamo visti in streaming la partita col PesaroFano.

Che impressione ne hai ricavato?
Molto buona. Ho visto una squadra che lottava. Il Prato ha difeso tanto ma lo ha fatto molto bene, colpendo nelle ripartenze che ha avuto. Io e Lucas speriamo di riuscire a portare qualche azione offensiva in più. Lavoreremo molto con il mister e poi vedremo il campo cosa dirà.