“Grazie lo stesso, ragazzi!”

70centrocampo517f880f6050f.jpg

Il commento del nostro appassionato Cesare Bernabò dopo l’inopinata eliminazione dei biancazzurri ad opera della Salinis, vittoriosa per 6-4. Domani la finale di andata Atlante Grosseto-Salinis.

 

Un Prato calcio a 5 che è parso la più sbiadita fotocopia del migliore, in terra pugliese con un caldo asfissiante (nel pallone tensostatico Piazzolla) dopo 40 minuti “di fuoco” ed un set di giuoco – vista la sconfitta di proporzioni tennistiche – ha ceduto vittoria e passaggio alla finale per la serie A2 alla Salinis.
Curioso notare che i nostri amici della Coop Atlante abbiano invece “massacrato” con una “subbuteistica vendemmia” per 10-3, alla “Bombonera”, l’“altro” Barletta.
Tornando alla sconfitta dei nostri – comunque amatissimi – “cavalieri del futsal toscano”, non analizzerò – secondo il mio stile ormai consueto – i meri ed aridi dati aritmetici della gara, ma il cuore che ha buttato dentro un’ennesima disputa “allo sfinimento” Quattrini & co. e coloro che mi hanno globalmente più colpito.
A questo proposito vorrei tributare un doveroso plauso particolare a Rambo Birghillotti: combattente irriducibile quanto irrinunciabile, ultimamente maturatissimo anche sotto l’aspetto caratteriale o temperamentale: Bravo Birghi! A te il mio – pur umile – abbraccio affettuoso.

60nardi-dilalla517f8808a0aab.jpg
Un ideale “cinque” sulle manone incerottate di “Puma” Matteo Nardi: baluardo estremo che potrebbe tranquillamente ben figurare anche ai massimi livelli del futsal, alla “Pulce atomica laniera”… alias: Superbeppe Apruzzese (sebbene si sia “mangiato” un paio di goal, sabato scorso, TANTISSIME RETI ha segnato quest’anno), a quel fenomenale Omar Pasquariello, e questi nomi (chiedendo scusa a tutti gli altri eccellenti componenti della Signora “Rosa-squadra”),  solo per citare alcuni tra quei nostri beniamini  che ci hanno donato “pura passione” e solleticato una fantasia ambiziosa e sanamente contagiosa.
Grazie Amici Atleti… GRAZIE!
Il mio “commento” qui si ferma perché non ho – semplicemente – voglia di scrivere altro.
Complici, forse, le 50 primavere maturate quest’anno, sento una forte emozione assalirmi: ripercorrendo – idealmente – tutti i momenti vissuti a fianco del puntualissimo telecronista ed Amico Pier Paolo Fognani (alias: ppf), rivisitando tutti i volti dell’encomiabile “Rosa-squadra” dell’immarciscibile Campione Pippo Quattrini, ripensando a quel silente Gran Galilej Gjini cameraman valentissimo immerso nel caratteristico tifo, “che con un rullar metallico crescente” prodotto solo da tanti piedi ed un solo cuore mi fa commuovere e gridare orgoglioso:
Ora e sempre: Forza Pratoooo!!!!
Grazie lo stesso, ragazzi.
Cesare Bernabò

Caffè Chocolat Prato, un vero gioiellino nel centro della città

Caffè Chocolat Prato, un vero gioiellino nel centro della città