Il portierone Perez: “Non siamo primi per caso”

capitolina-prato-0050Intervista al grande numero uno: “A Roma è stata dura, tutte le partite lo sono. Siamo stati bravi a non regalare nulla, attendendo con pazienza il momento di colpire. Adesso pensiamo solo all’Aosta. Lavoro e gioco di squadra pagano sempre”.

Thiago Perez è al suo secondo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)

Thiago Perez è al suo secondo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)

Thiago, a Roma sei stato un po’ meno impegnato del solito ma quando sei stato chiamato in causa hai come sempre risposto presente.
“A questo livello tutte le partite sono così. Difficili, sudate. Alla fine qualche intervento è sempre necessario. Sono contento di essere pronto ad aiutare la squadra nei momenti in cui ce n’è bisogno”.

Non è stato un Prato spumeggiante, non trovi?
“E’ stata una partita difficile. La Capitolina è stata la prima avversaria che abbiamo affrontato che difendeva bassissimo. Però ce la siamo cavata bene. Il primo tempo è stato buono anche se è finito solo 1-0. A questi livelli è importante anche non regalare nulla. Quando si sta vincendo contro una squadra che rimane bassa, devi gestire la palla ed avere pazienza. Alla fine poi, come abbiamo fatto, si segna ancora e si vince”.

Avete affrontato finora quattro matricole. Siete primi per caso?
“Non credo. Stiamo lavorando tanto. Il mister ci chiede molto e finora siamo riusciti a dare quello che ci chiede”.

Sabato l’Aosta arriverà battagliera ed andrà presa con le molle.
“Come tutte le avversarie. Non ci sono partite facili in questa categoria. Anche con la Capitolina fino a tre minuti dalla fine eravamo avanti soltanto 1-0. Non credo che in serie A2 ci siano partite da approcciare in una maniera un po’ morbida. Sono tutte sfide tirate. Dobbiamo continuare come abbiamo fatto fino adesso: lavoriamo duramente e giochiamo tutti insieme di squadra, i risultati si vedono”.

Sei soddisfatto del Perez portiere finora?
“Per ora credo di poter rispondere di sì, però c’è sempre da migliorare. Quindi testa bassa, continuando a lavorare ed a fare quello che ci richiede il mister. Se riusciremo a fare così, sicuramente ci toglieremo tante belle soddisfazioni in questa stagione”.

Perez festeggia con Josiko la rete del 2-0 (foto Bilenchi)

Perez festeggia con Josiko la rete del 2-0 (foto Bilenchi)