Il Prato C/5 piega un buon Pistoia, tris di Cachón

Prato-Poggibonsi-0112.jpgIl Prato Calcio a 5 di mister David Madrid chiude il precampionato superando 6-3 un bel Gisinti Pistoia. Sabato prossimo inizia il campionato di serie A2: alle ore 16 all’EstraForum arriverà l’Atlante Grosseto per la prima giornata.

PRATO C/5-PISTOIA 6-3
PRATO: Perez, Benlamrabet, Karaja, Mangione, Josiko, Pellegrino, Solano, Cachón, Murilo, Mecca, Balestri, Iacona, Petri, Buti. All. Madrid.
PISTOIA: Carpino, Panariello, Rognini, Bearzi, Bertoldi, Righeschi, Lepori, Capecchi, Bugiani, Udagawa, Fabinho, Salvaggio, De Plano. All. Busato.
ARBITRO: Cristian Gamba (MSP Prato).
RETI: pt 6’22” Cachón, 8’47” Balestri, 11’07” Fabinho, 12’50” rig. Murilo, 14’24” t.l. Cachón, 17’55” t.l. Josiko; st 8’18” e 8’58” Bearzi, 12’19” Cachón.

Josiko e Murilo, due dei volti nuovi in casa biancazzurra (foto Bilenchi)

Josiko e Murilo, due dei volti nuovi in casa biancazzurra (foto Bilenchi)

PRATO. Un buon Prato vince anche l’ultima amichevole del precampionato e guarda con fiducia alla prima giornata del primo ottobre, quando all’EstraForum arriverà l’Atlante Grosseto.
Anche il Gisinti Pistoia può essere legittimamente ottimista. La squadra di Busato si è giocata la partita fino in fondo, mettendo spesso in difficoltà i biancazzurri di Madrid, apparsi a volte meno brillanti che in altre circostanze. Merito anche degli avversari, illuminati da un Bearzi sempre fenomeno, anche a tanti anni dalle sue imprese in maglia laniera. Bene anche Bertoldi, Fabinho, Udagawa, Rognini e l’impianto generale di squadra.
Non che il Prato non sia piaciuto. I ragazzi di Madrid hanno fatto la partita, pressato altissimo, ruotato continuamente gli uomini. In avvio occasione per Cachón e palo esterno di Josiko ma si capisce che non sarà una passeggiata. Il gol arriva sul primo errore ospite in disimpegno: Murilo ruba palla, Cachón sblocca il risultato. Intanto però sale il conto dei falli per entrambe le squadre; nel primo tempo i tiri liberi saranno otto.
Al 9′ protagonista Balestri: prima un suo gol viene annullato per fallo di mano, pochi secondi dopo segna il 2-0. Ottima la pressione di squadra, Balestri ruba palla centralmente, si avvicina alla porta e spara in rete un rasoterra potente ed imprendibile.
Il Pistoia replica, dimezzando le distanze col bel gol dell’ottimo Fabinho, che chiude in gol una rapida combinazione in attacco con Udagawa.
Subito dopo Bertoldi calcia a lato il primo tiro libero di giornata.
Segue il 3-1 di Murilo su rigore. Netto il penalty, con Bearzi che smanaccia via sulla riga un pallone che era destinato ad entrare.
Da tiro libero sbagliano Murilo e Panariello ma non Cachón ed è 4-1.
Altro tris di liberi con errori di Bearzi e Cachón ma non di Josiko, che infila il 5-1 su cui si va al riposo. Passivo troppo pesante per gli ospiti.
Nel secondo tempo il Prato appare più stanco ed al 9′ ecco due gol dell’ex Bearzi. Il primo sfrutta anche la deviazione di un difensore, il secondo è una perla da indomito campione.
Il 6-3 finale è altrettanto bello. Discesa di Josiko, palla a Cachón e morbido pallonetto vincente.
Da sabato prossimo si fa sul serio e si lotta per i tre punti. “L’Atlante Grosseto è forte e ci attende una partita molto difficile”, avverte tutti mister David Madrid. Sabato alle ore 16 all’EstraForum, quindi, sarà ancora derby. Stavolta però in palio ci saranno i tre punti.