Il Prato passa a Bra, grande prova di squadra (e di Nardi)

Matteo-Nardi.jpg

Il Prato soffre ma fa sua l’andata dei quarti di finale dei play-off: vittoria 5-3 a Bra. Strepitosa prova di Nardi. Doppietta per capitan Di Lalla, in rete anche Birghillotti, Apruzzese e Pasquariello. Sul nostro Canale YouTube trovate il video dei gol.

BRA-PRATO 3-5
BRA: Fabbri, Eandi, Barolo, Golé, Licciardi, Bussi, Borelli, Caccese, Bussetti, Granata, Modica, Berteina. All. Gioana.
PRATO: Nardi, Ignesti, Camaroto, Birghillotti, Calamai, Pasquariello, Quattrini, Baldassarri, Gensini, Apruzzese, Di Lalla, Campagna. All. Quattrini.
ARBITRI: Bagnoli di Forlì e Maragno di Bologna; cronometrista Cammarano di Nichelino.
RETI: pt 3’16” Birghillotti; st 6’17” e 19’46” Di Lalla, 10’08” Apruzzese, 14’33”, 14’58” e 19’17” Granata, 17’08” Pasquariello.
NOTE: spettatori 100 circa; ammoniti Baldassarri (32’) e Bussetti (32’).
BRA (CN). Che battaglia! Il Prato Calcio a 5 espugna Bra al termine di una partita piena di gol, emozioni, parate, errori, capovolgimenti di fronte e chi più ne ha più ne metta. L’eroe di giornata è stato Matteo Nardi, autore di interventi più volte decisivi per fermare la premiata ditta Granata & Soci. I ragazzi di mister Gioana, che hanno recuperato Licciardi ma non ancora il portiere Ruggirello, hanno come sempre dato molto filo da torcere ai lanieri, bravi nel saper soffrire e poi colpire nei momenti topici della partita. I biancazzurri hanno vinto con merito in virtù di una buona prova di squadra e di una condizione fisica apparsa in ripresa, ma senza alcune parate di Nardi si sarebbe probabilmente visto un altro match. Nella vittoria c’è purtroppo un neo: il gran colpo alla caviglia che ha azzoppato Calamai, in forte dubbio dunque per la partita di ritorno.
Quintetti iniziali: Prato d’esperienza con Nardi, Birghillotti, Quattrini, Apruzzese e Di Lalla, Bra con Fabbri, Borelli, Caccese, Bussetti e bomber Granata.
Si parte con un palo colpito dal “pendolino” Borelli e con molto equilibrio, spezzato al 3’16” dalla deviazione vincente di Birghillotti dopo un contropiede condotto con Quattrini. Il Bra reagisce subito e Nardi compie alcuni interventi da ricordare, soprattutto su Granata e Golé. Il Prato concede qualcosa di troppo in difesa ma tiene bene il campo ed alla fine sono i lanieri a mangiarsi le mani: a 11” dal riposo Di Lalla e Birghillotti cincischiano sotto porta e finiscono per vanificare un contropiede due contro zero.

Caffè Chocolat Prato, un vero gioiellino

Caffè Chocolat Prato, un gioiellino dolce nel cuore della città

L’avvio di ripresa è tutto del Bra. Quattrini forse sbaglia quintetto ma è la spinta dei piemontesi che sembra irresistibile. Nardi sempre protagonista, come al 4’ quando devia la bordata di Granata quel tanto che basta per mandarla a stamparsi sulla traversa.
Il Prato ha il pregio di vacillare senza cadere, dentro forze fresche ed arriva il raddoppio. Da manuale l’azione di squadra in velocità: testa di Quattrini, appoggio di Calamai, Apruzzese subito per Di Lalla che insacca il 2-0. Poco dopo il 10’ ecco il 3-0: Bra sbilanciato in avanti, Quattrini beffa tutti con un pallonetto a seguire che smarca Apruzzese per il contropiede vincente.
I minuti passano ed il Prato sembra controllare bene la partita, ma il calcio a 5 è il classico sport dove pochi istanti possono cambiare tutto. Al 15’ due gol di Granata in 25 secondi effettivi riaprono il match. Sul primo Granata prende il tempo a Pasquariello e fa secco Nardi con un siluro sotto la traversa, sul secondo il capitano dei piemontesi insacca d’astuzia con una deviazione millimetrica di tacco, spalle alla porta all’altezza del secondo palo.
E’ di nuovo grande battaglia (sportiva, sia chiaro), col Prato che ha ancora una volta il merito di tirare un “uppercut” nel momento in cui deve uscire dall’angolo. Il colpo è di Pasquariello, bravo a liberarsi in area ed infilare in diagonale il buon Fabbri per il 4-2.
Le emozioni non sono finite, ed il minuto finale è ancora da cardiopalma. Mancano 43 secondi quando Granata fa secco Nardi con il Prato che si fa trovare fuori posizione. I lanieri sostenevano che la palla fosse uscita, ingenui però i biancazzurri a fermarsi, Gensini in primis. Il giovane laterale però si fa perdonare subito: a 14” dal termine Gensini vince di forza un rimpallo al limite dell’area avversaria e porge a Di Lalla il più comodo degli assist. Finisce 5-3 per i biancazzurri, ed è un buon risultato che però non tranquillizza i lanieri: alta è la consapevolezza che martedì 23 aprile alle ore 16 all’Estraforum, data della partita di ritorno, ci sarà di nuovo da combattere e soffrire. Fino all’ultima stilla di energia, con in testa un traguardo prestigioso: le semifinali dei play-off per la A2.

Ecco i risultati delle partite di sabato, andata dei quarti di finale dei play-off: Bra-Prato 3-5; Jesolo-Real Cornaredo 2-2; Porto San Giorgio-Salinis 3-2; Imola-Atlante 7-7; Futsal Bresso-Came Dosson 6-4; Cus Ancona-Futsal Barletta 3-3. Di queste dodici squadre, solo una salirà in serie A2.

Chi passa tra Prato e Bra gioca in casa subito, sabato 27 aprile alle ore 16, la prima partita del triangolare di semifinale, contro la vincente di Jesolo-Real Cornaredo (MI), che all’andata hanno pareggiato 2-2. La terza squadra semifinalista uscirà dal confronto tra i pugliesi del Salinis ed i marchigiani del Porto San Giorgio; questi ultimi si sono imposti 3-2 all’andata sul terreno amico.