La corsa play-off finisce già ai quarti di finale

Prato-Chiuppano-0065.jpg

Il Milano si impone con merito 6-3 e va in semifinale dove affronterà l’Imola. Prato C/5 troppo sprecone nel primo tempo, quando sullo 0-0 ha fallito due tiri liberi ed alcune ghiotte occasioni da rete. Nella ripresa dubbia espulsione di Schacker.

MILANO-PRATO 6-3
MILANO: Tondi, Battaia, Peverini M., Gargantini, Menini, Esposito, Silveira, Monti, Peverini L., Alan, Peruzzi, Bombelli. All. Sau.
PRATO: Perez, Benlamrabet, Sarti, Pagnussatt, Bertoldi, Siciliani, Schacker, Balestri, Arteiro, Fusari, Lucas, Campagna. All. Coccia.
ARBITRI: Loddo e Merenda di Reggio Calabria; cronometrista Mezzadri di Parma.
RETI: pt 16’50” Monti, 17’15” Silveira; st 3’22” Menini, 4’27” Fusari, 4’55” Peverini L., 7’15” Peruzzi, 14’26” Lucas, 15’ Esposito, 16’26” t.l. Lucas.
NOTE: espulsi per somma di ammonizione Schacker (22’) e Lucas (39’); ammoniti Menini, Monti, Peverini L., Peruzzi, Bertoldi; spettatori 200 circa, di cui 20 da Prato; tiri liberi Milano 0/0, Prato 1/3.
CORNAREDO (MI). Vince ancora una volta il Milano. I lombardi si impongono con merito 6-3 ed eliminano il Prato dalla corsa play-off, in una partita caratterizzata anche da un arbitraggio insufficiente da ambo le parti. Tanti i rimpianti per il Prato, che nel primo tempo ha avuto le occasioni migliori ma non ha saputo concretizzarle. Dopo 11’07” il tiro libero di Arteiro termina alto, a 12’25” la palla sul dischetto dei dieci metri è per Schacker: la conclusione del centrale termina a lato.
I lanieri pagano caro un attacco con le polveri bagnate. Al 16′ Fusari conclude a lato un bel contropiede, trenta secondi dopo ancora Fusari ha una grande occasione ma non supera Tondi. Il Milano, sornione, colpisce quasi alla prima occasione. Combinazione volante al limite dell’area, inserimento di Monti che prende il tempo alla difesa e spara sotto la traversa. Prato sotto shock ed bastano altri 25 secondi al Milano per raddoppiare con un bel numero in area di Silveira, il migliore in campo.
La ripresa si apre con la dubbia espulsione di Schacker e col 3-0 di Menini in superiorità numerica. Fusari smarcato da Lucas su azione di calcio d’angolo sigla l’1-3 che potrebbe riaprire il match ma il 4-1 di Luca Peverini è quasi immediato.
Peruzzi fa 5-1, entra Arteiro portiere d’attacco ma ci vuole una punizione di Lucas per ridurre il passivo. Il 6-2 di Esposito a porta vuota è la mazzata finale, anche se c’è il tempo per il 3-6 di Lucas su tiro libero. Sull’espulsione dello stesso Lucas all’ultimo minuto cala il sipario. La stagione del Prato finisce qui, con qualche rimpianto ma anche con la consapevolezza di aver vissuto un’annata piena di soddisfazioni.