Maledizione spezzata, primo sorriso per il Nuova Comauto Prato

Prato-Civitella-0050.jpgIl Nuova Comauto Prato spezza la maledizione, battuta la B&A Sport Orte terza in classifica. Nuova tripletta per Benlamrabet, gol-partita di Wallace. La partita vista dai tifosi: il commento di Tommaso Zinna. Vince anche l’Under 19: poker di Solazzo.

NUOVA COMAUTO PRATO-B&A SPORT ORTE 4-3
NUOVA COMAUTO PRATO: Gelli, Wallace, Ciabatti, Iacona, Benlamrabet, Dopico, Petri, Vinicinho, Solazzo, Camillò, Juanillo, Buti. All. Suso.
B&A SPORT ORTE: Ganho, Tarenzi, Batata, Pirrocco, Parisi, Lepadatu, Marcio, Rocha, Everton, Silvitelli, Joao, Tiago. All. Di Vittorio.
ARBITRI: Castellino di Treviso e Volpato di Castelfranco Veneto; cronometrista Paolino di Siena.
RETI: pt 4’26” e 9’39” Benlamrabet, 18’09” t.l. e 18’29” Parisi; st 1’46” Benlamrabet, 3’47” Rocha, 9’11” Wallace.
NOTE: espulso Joao (19’38” st); ammoniti Wallace, Dopico, Ganho; spettatori 150 circa.
PRATO. Prima gioia in campionato per il Nuova Comauto Prato, che batte l’Orte e torna finalmente ad assaporare il gusto della vittoria. Contando anche la Coppa della Divisione di martedì è il secondo successo laniero consecutivo. Ci voleva proprio, per il morale biancazzurro. Grazie, in apertura, a tutti i tifosi: il sostegno dell’EstraForum è stato fantastico.
E’ stata una bella battaglia, corretta ma tiratissima fino al suono della sirena.
I lanieri rinunciano all’infortunato Perez ed a Marcos Vinicius per turn over, ospiti senza gli squalificati Dos Santos, Caique e Leandri. Tiago scalda subito le mani a Gelli, a passare però è il Prato. Palo interno di Juanillo, Vinicinho ruba palla e Benlamrabet non perdona per il vantaggio laniero. Il raddoppio poco prima di metà tempo: Juanillo smarca Benlamrabet ed il rasoterra è vincente.
L’Orte fa la partita, Parisi sfiora il gol, Gelli salva su Batata, poi è Dopico a sfiorare la terza rete con Ganho fuori dai pali: il suo pallonetto si stampa sul palo esterno.
Nel finale di tempo il solito black out laniero. Dopico concede un ingenuo sesto fallo e dai dieci metri Parisi non sbaglia, passano altri 20 secondi effettivi ed è parità con Parisi che mette sotto la traversa un bolide. Poco attenta nella circostanza la difesa laniera, che si fa beffare su azione di rimessa laterale molto defilata sulla sinistra.
Nella ripresa ancora botta e risposta. Juanillo riesce di nuovo a toccare per Benlamrabet che insacca il 3-2, poi un’uscita alta di Gelli diviene uno sfortunato passaggio a Rocha, bravo ad insaccare in pallonetto nella porta ormai vuota.
Il Nuova Comauto Prato però stavolta non si arrende. Una punizione di Benlamrabet pesca a secondo palo Wallace che però non riesce nella deviazione vincente. Lo stesso Wallace si rifà poco dopo: palla a seguire sulla destra, botta incrociata in corsa e fantastico gol del 4-3.
Le emozioni non sono finite. A 4’50” dal termine entra Joao portiere di movimento, a 2’50” dalla fine una botta di Parisi piega le mani a Gelli ed è traversa.
Una palla persa in attacco e rubata da Vinicinho costringe Joao al fallo tattico: è rosso diretto.
Al Prato però prende paura di vincere. Sulla susseguente punizione Vinicinho commette infrazione di 4 secondi, ci riprova Parisi, sale anche Ganho e l’ultima chance è sua ma il suo collega Gelli gli dice di no.
Al fischio finale la gioia dei lanieri sa tanto di liberazione. La maledizione è finita.

Tripletta per Benlamrabet (foto Bilenchi)

Tripletta per Benlamrabet (foto Bilenchi)

Vista dai tifosi: il commento di Tommaso Zinna

La vittoria che i tifosi bramavano da settimane finalmente è arrivata… Nuova Comauto Prato c’è!
All’ottava giornata i lanieri battono la terza compagine del campionato (scesa per l’appunto al quarto posto dopo la sconfitta) con un tiratissimo 4-3, in un Estraforum bollente!
L’atmosfera che si respira nel Palazzetto è elettrica. La posta in palio è altissima: o vincere, o vincere.
Prato non può fallire l’appuntamento con i tre punti che mancano ancora dalla stagione scorsa e la tensione è alta.
I tifosi vogliono la vittoria: tamburi e gradinate violentate dai colpi delle scarpe dei tifosi creano un ruggito metallico che inietta puro “kerosene” nelle vene dei ragazzi di mister Suso Rey.
I romani arrivano in Toscana non al meglio: fuori il pivot bomber Santos, Silva Caique e Leandri (17 goal in tre che ammontano alla metà delle reti realizzate dai bianco rossi).
Prato si presenta con la pesante defezione di Thiago Perez (ancora fuori per infortunio), mentre per scelta tecnica Marcos Vinicius si accomoda in tribuna.
Si comincia con l’Estraforum vibrante!
La partita inizia ed il confronto è molto equilibrato sotto tutti gli aspetti.
Prato sembra avere le gambe sciolte e le idee chiare: Juanillo con il suo fisico spesso fa il lavoro ‘sporco’, liberando spazi per il fulmine Benlamrabet che può vedere la porta in più di un’occasione.
Il capitano Wallace, Vinicinho e Dopico si alternano in campo, coprendo bene in difesa e facendo ripartire la manovra, il tutto con tanta generosità e tanta corsa.
I giovani Petri e Iacona apportano forze fresche ai lanieri nei momenti in cui è necessario riprendere un po’ il fiato.
Orte invece si presenta con i suoi giovanissimi U21 campioni in carica d’Italia e l’esperto ‘fuori categoria’ Batata davanti al portiere Ganho.
Thiago, Joao, Rocha sono abili nel giro palla, impegnando non poco i cinque lanieri nella copertura degli spazi.
A causa anche dell’assenza del pivot brasiliano, mister Di Vittorio gira molto frequentemente i ragazzi in campo, provando a sorprendere la sempre attenta retroguardia bianco blu.
I primi due goal del Prato nascono proprio da azioni del pivot spagnolo: di forza fra gli avversari Juanillo si libera per il tiro, palo interno, palla sui piedi di Vinicinho, passaggio per Benlamrabet e rete! 1-0.
Di nuovo Juanillo si fa largo nella difesa romana, palla al numero sei Benlamrabet ed ancora goal! 2-0.
Juanillo a volte incontenibile, Benlamrabet cecchino micidiale sotto porta.
Il primo tempo procede sul 2-0, finché proprio il sesto fallo commesso dai lanieri su contropiede bianco rosso, porta al tiro libero Orte e Parisi non perdona. 2-1.
Sfortunato il Prato: palo di Dopico e dopo soli 20”, Orte trova il pareggio. Ancora Parisi con una bordata da fuori area. 2-2.
L’incubo di non vincere comincia a materializzarsi sui volti dei tifosi… ma c’è tempo, si pensa… c’è tempo.
Secondo tempo che vede ancora il tandem Juanillo-Benlamrabet funzionare a meraviglia: Juanillo tiene palla, Batata lo pressa, allargo su Benlamrabet, difesa bianco rossa colta impreparata ed il bomber pratese raggiunge quota 8 reti in A2! 3-2.
Orte però non ci sta: pressione alta, scambi veloci, con un Prato super concentrato nel chiudere gli spazi.
Un superbo, encomiabile Wallace è ‘uomo ovunque’, Vinicinho e Dopico corrono a perdifiato ed i tre partecipano sempre attivamente alla manovra offensiva.
E’ un incontro equilibrato, Prato è pericolosa con le verticalizzazioni e con la superiorità numerica creata da Juanillo per le incursioni da dietro, mentre Orte ha un buonissimo giro palla ed ogni tanto riesce a trovare il varco verso Gelli, che disputa una buona partita.
E’ proprio però un’uscita sfortunata, in scivolata, del giovane portiere pratese, a consegnare la palla sui piedi del giovane Rocha, che quasi all’altezza di metà campo trova un pallonetto che sa veramente di beffa per il Prato. E’ 3-3.
Prato non si arrende e la verticalizzazione di Vinicinho per l’instancabile Wallace, porta quest’ultimo a tentare il tiro da posizione defilata ad incrociare…e la palla si infila nell’angolino basso alla destra di Ganho! E’ 4-3!
C’è da soffrire: Orte gli ultimi 5 minuti gioca la carta del portiere di movimento, ma Prato erige un fortino davanti a Gelli che si supera in un paio di circostanze ed a poco dal termine Vinicinho recupera un pallone preziosissimo che porta al fallo Joao: espulsione. Orte in quattro.
Prato sciupa un paio di occasioni ed alla fine è miracolo di Gelli su conclusione del portiere Ganho!
I bianco rossi vengono respinti dai bianco blu ed alla fine è un urlo di liberazione il triplice fischio finale!
Vittoria sudata, agognata, cercata…finalmente arrivata!
Grande prova di tutti…che sofferenza…ma questi ragazzi non mollano mai!
Forza Prato C/5!!

***

Ottava giornata (sabato 24 novembre 2017)
Carrè Chiuppano-Atlante Grosseto 6-6
Città di Sestu-Bubi Merano 5-1
Civitella-Olimpus Roma 5-3
Nuova Comauto Prato-B&A Sport Orte 4-3
Arzignano-Ossi San Bartolomeo 6-5
Riposa: Leonardo

Classifica: Civitella e Carrè Chiuppano 17; Sestu 13; B&A Sport Orte 12; Olimpus Roma e Arzignano 11; Atlante 8; Bubi Merano 7; Ossi San Bartolomeo e Nuova Comauto Prato 5; Leonardo 4.

Nona giornata (sabato 2 dicembre 2017)
Atlante-Arzignano (ore 15)
B&A Sport Orte-Leonardo (ore 15)
Bubi Merano-Carrè Chiuppano (ore 16)
Olimpus Roma-Nuova Comauto Prato (ore 15,30)
Ossi San Bartolomeo-Civitella (ore 15)
Riposa: Città di Sestu

***

Prima vittoria anche per l’Under 19 laniera, che domenica scorsa si è imposta 8-6 sull’Atlante Grosseto. Dopo un bel primo tempo chiuso sul 7-1, i giovani lanieri si sono fatti quasi rimontare nella ripresa, quando il punteggio è divenuto di 7-6. Meritato alla fine il successo biancazzurro, firmato dalle quattro reti di Solazzo, dalla doppietta di Cinquina e dai gol di Puzone e Ciabatti. Ottima anche la difesa nel finale sul portiere di movimento avversario.
Da notare che dopo il super lavoro di inizio stagione mister Suso ha lasciato il timone del comando della squadra Under 19 a Cristian Bini Conti.
NUOVA COMAUTO PRATO UNDER 19: Buti, Guarnieri, Baldi, Camillò, Cinquina, Solazzo, Puzone, Ciabatti. All. Bini Conti.