Murilo: “Club storico, allenatore eccellente: Prato, arrivo!”

Murilo Rodrigues5

Prima intervista da biancazzurro per Murilo Rodrigues Miani, neo-acquisto dei lanieri di mister David Madrid: “Ho molta fiducia in questo Prato. In campo darò tutto. Mi piacciono gioco d’attacco e uno contro uno, ma anche la difesa: è lì che inizia tutto”.

Murilo Rodrigues proviene dalla serie A2 spagnola

Murilo Rodrigues proviene dalla serie A2 spagnola

Murilo, contento di essere un giocatore del Prato Calcio a 5?
Molto. Sono davvero felice di poter giocare per una società storica ed in una squadra piena di ambizioni. Farò del mio meglio per raggiungere tutti gli obiettivi del Prato. Ringrazio il club per la fiducia e la C10 SPORT che mi rappresenta e che ci ha aiutato nella trattativa con la consueta professionalità e serietà.

Cosa ti ha convinto nella tua scelta?
Ho accettato la proposta della società perché ho fiducia nel lavoro del presidente e dei dirigenti. Il Prato poi ha un allenatore eccellente, non vedo l’ora di mettermi a disposizione di mister Madrid. Il mio desiderio era quello di ritornare in Italia, ed il Prato mi è sembrata la scelta migliore.

Parlaci delle tue caratteristiche tecniche. Ti piace il futsal di attacco?
Beh, non sta certo a me valutarmi da solo. Diciamo comunque che sono un giocatore che in campo dà tutto. Mi batto con tutto me stesso per aiutare i miei compagni e la mia squadra. Sono destro, ma calcio con entrambi i piedi. Sì, il gioco che preferisco è quello in attacco. Però mi piace anche la difesa, perché è da lì che comincia tutto. Prediligo la difesa alta. E naturalmente l’uno contro uno.

Murilo festeggia uno dei suoi gol messi a segno con la maglia dell'Hércules

Murilo festeggia uno dei suoi gol messi a segno con la maglia dell’Hércules (foto Barbara Holgado)

C’è un giocatore di futsal che ammiri più di tutti?
Ce ne sono molti che ammiro da sempre. Non sarò originale ma per me il fenomeno indiscusso è Falcao. Ma tra i giocatori che apprezzo di più ci sono per esempio Lenísio e Vinicius.

Quali altri passioni hai oltre allo sport?
Mi piace stare con la mia famiglia e con gli amici. Amo un bel barbecue in compagnia. E adoro ascoltare musica. Sono un ragazzo come tanti della mia età (28 anni a settembre, ndr).

In Italia ci sei stato per più di un anno. Ti piace il Belpaese?
Sì, sono molto felice di tornare in Italia. E’ un Paese davvero bello, mi è piaciuto molto starci tra il 2013 ed il 2014. E poi è qui che c’è una parte delle radici della mia famiglia. Al mio nome Murilo Rodrigues io aggiungo sempre Miani: è il cognome di mia madre, una dedica a lei.

Cosa ti aspetti dalla prossima stagione con il Prato? Quale sarà il tuo obiettivo?
Darò il massimo per ottenere i migliori risultati possibili per il Prato. Cercheremo insieme di fare la storia con questo glorioso Club. Il mio obiettivo? Vincere titoli.

Un intenso primo piano di Murilo, nuovo giocatore del Prato Calcio a 5

Un intenso primo piano di Murilo, nuovo giocatore del Prato Calcio a 5