No ai facili entusiasmi, ma questo Prato ci piace davvero

biscaroIl 7-1 finale non inganni: il Prato ha sofferto a lungo, non riuscendo a trovare il ritmo e la compattezza giusti e venendo salvato dalle parate di Biscaro. Devastante però il secondo tempo dei lanieri, che si confermano in crescita e, soprattutto, squadra.

BRA-PRATO 1-7, andata degli Ottavi di finale dei Play-off: la cronaca della partita

Piano con i facili entusiasmi. Il Prato Calcio a 5 sbanca Bra con pieno merito, ma il 7-1 non racconta per niente le emozioni di una partita a lungo sofferta, tirata, apertissima, nella quale – non stiamo esagerando – il migliore in campo è stato il portiere biancazzurro Cleber Biscaro, decisivo.

Grande giornata tra i pali per il portiere laniero Cleber Biscaro, decisivo (foto Gjini)

Grande giornata tra i pali per il portiere laniero Cleber Biscaro, decisivo (foto Gjini)

All’avvio dei play-off il Prato si presenta senza Baldassarri (stagione finita la sua) ed Oscar: quest’ultimo migliora ma ancora niente rientro, lo spagnolo non è stato neanche fatto salire in Piemonte. Si spera nel suo ritorno in campo per l’eventuale secondo turno.
Il Bra, che ha terminato il campionato a pari punti rispetto ai lanieri ma dietro per differenza reti negli scontri diretti, presenta solo dieci effettivi in nota ma i “numeri uno” ci sono.
L’avvio è di marca biancazzurra, anche se si vedono gli effetti della lunga pausa di campionato: il ritmo non è quello indiavolato delle ultime uscite. Il Prato comunque riesce a mettere la partita in discesa sbloccando la situazione all’8′. L’azione è di Rafinha, che dopo una sua potente conclusione si getta sulla ribattuta, ha la meglio su un difensore e riesce in qualche modo a far pervenire palla a Vincentini. L’attaccante fiorentino, da posizione molto favorevole ad un paio di metri dalla porta, non fallisce la ghiotta occasione e con un tiro incrociato porta i lanieri in vantaggio. Per Vincentini, alla fine autore di una doppietta, è l’ennesimo gol pesante di questa fase di campionato.
Il Bra si riorganizza, il Prato prova a gestire il vantaggio col risultato di calare troppo di ritmo e di intensità porgendo più volte il fianco ai piemontesi. Dopo 11’10” palo di Bignante da posizione quasi impossibile, al 12’40” grandissima l’uscita di Biscaro che mette in angolo su Bussetti lanciato a rete di rimessa.
Altre due parate di Biscaro davvero pregevoli, su Granata e su Bussetti, poi è il palo a salvare il Prato: è il bomber Granata, capocannoniere assoluto di tutti i gironi della serie B coi suoi 54 fantastici centri, a centrare il palo di sinistra.
Il pareggio locale è ormai nell’aria ma i piemontesi hanno il doppio torto di non riuscire a segnare e di concedere al Prato il contropiede del 2-0 quando al riposo mancano appena 14 secondi. L’assist è di Wellington, il gol è di Rafinha. Per il Bra, psicologicamente, è una mazzata.
Ciò nonostante, sono proprio i ragazzi di Gioana a mettersi a fare la partita in avvio di ripresa. Senza fortuna. L’equilibrio regna infatti fino al 7’05”, quando capitan Apruzzese, reduce da una contrattura ma stoicamente in campo, lancia alla perfezione il contropiede di Wellington. Il brasiliano entra in area dalla destra ed ha anche il tempo di prendere la mira, insaccando all’angolino il bolide incrociato del 3-0.

Doppietta e bella prestazione per Wellington Ribeiro, capocannoniere laniero

Doppietta e bella prestazione per Wellington Ribeiro, capocannoniere laniero; il giocatore si è tagliato i capelli per tener fede ad una promessa (foto Gjini)

E’ qui che il Prato diviene padrone del campo, dilatando un vantaggio che diviene molto rassicurante in vista del match di ritorno. Il 4-0 di Wellington in perfetta girata da pivot è un’autentica perla che ricorda il gol già segnato in campionato al Poggibonsi, il 5-0 di Vincentini è un diagonale a mezza altezza che non perdona.
In una squadra che gira, orchestrata anche dall’ottimo Calamai, fanno bene anche i giovani: al 13′ è Poggini a chiudere in rete un capovolgimento di fronte, al 15′ è Russo ad insaccare il 7-0 all’angolino su bolide in corsa.
Sfortunato lo stesso Russo due minuti dopo, quando devia in rete un appoggio in mezzo di Caccese. E’ il (meritatissimo) gol della bandiera del Bra. Buono nel finale l’esordio nei play-off per Santi.

Debutto assoluto nei play-off per il giovane Santi (foto Gjini)

Debutto assoluto nei play-off per il giovane Santi (foto Gjini)

Resta solo da ricordare il grande fair play in campo delle due squadre, ed il fatto che sabato 26 aprile all’Estraforum (ore 16) si gioca subito la partita di ritorno. Per il Prato Calcio a 5 di questi tempi il +6 dell’andata sembra una certezza granitica in vista dell’ingresso nelle prime sei che si giocheranno la promozione. Nello sport, però, mai abbassare la guardia. E mai montarsi la testa. Una cosa però lasciatecela ammettere: questo Prato ci piace, e molto anche.