Novità: ecco la bi-intervista a Pucciarelli e Aiello

2x1Nel più classico del prendi (intervisti) due – paghi uno, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con due dirigenti del settore giovanile, Marco Aiello e Juri Pucciarelli. Ne é uscita una piacevole conversazione che siamo lieti di condividere con voi.

Eccoli qua due dei tre nuovi dirigenti del settore giovanile. Il nuovo D.G. si è affidato ad uno staff completamente rivoluzionato per un’ area strategicamente fondamentale. E’ un pazzo?

Marco: Ciao Antonio, io non credo tu sia un pazzo, credo invece che con l’innesto mio di Yuri e Marco, tu possa aver avuto ragione; diciamo cosi, siamo tutti e tre ragazzi molto giovani e volenterosi, con idee chiare, tutti e tre abbiamo una passione che ci accomuna, cioé il FUTSAL, sappiamo che è un compito importante e impegnativo ma non ci spaventa. Daremo il massimo per svolgere al meglio questo compito.

Juri: Mi è sempre piaciuto lavorare con i giovani, rappresentano il futuro di questo sport, visto anche i regolamenti che impongono l’obbligo degli under in prima squadra. Sono molto contento del ruolo e penso che grazie al sostegno dei miei collaboratori possiamo essere punto di riferimento per tutti questi ragazzi. Il ruolo del dirigente nel 2014 deve rappresentare una figura il più possibile competente e multifunzionale per poter trasmettere valori importanti alla squadra e allo stesso tempo di far crescere con le qualità dei mister Biscaro Cleber e Lanfranco Corsi i ragazzi e prepararli al meglio per un loro possibile salto in prima squadra, portando serenità e professionalità all’ambiente.

Marco Aiello, uno dei nuovi dirigenti biancazzurri

Ma chi sono Marco Aiello e Yuri Pucciarelli?

Marco: Allora…io mi sono avvicinato per la prima volta al calcio a 5 nel lontano 2000 avevo 15 anni e un sabato pomeriggio un amico del mio babbo mi portò a vedere la mia prima partita del prato c5 al Pala Consiag ora (estraforum). Appena entrato nel palazzetto vidi tantissima gente, gli ultras, i giocatori. Fu una sensazione troppo bella, mi innamorai diciamo cosi, e tutti i sabati pomeriggio ero là a tifare i miei beniamini. Ho vissuto i momenti d’oro del Prato c5, con la speranza che un giorno pure io potessi entrare a far parte di quella societa’. Col passare del tempo non andai più a vedere le partite perchè il sabato pomeriggio lavoravo e le guardavo da prima la domenica sera in tv e successivamente su internet, esultando per le vittorie e a demoralizzandomi per le sconfitte. Questo è stato il mio approccio col calcio a 5 da tifoso; successivamente intrapresi la strada da dirigente, cominciando con  una squadra nell’ amatoriale. Mentre ero  a disputare questo campionato conobbi il presidente di una società pratese sempre di c5 che stava per intraprendere la sua strada col campionato figc. Parlando con lui e con il vice presidente mi chiesero’ se potevo occuparmi del loro settore giovanile, creai la squadra e andammo a disputare il campionato provinciale. La mia avventura con questa società, tra alti e bassi, tira e molla, è durata più o meno 2 anni, poi decisi di lasciare e di accantonare il calcio a 5 per dedicarmi ad altre cose. Poi recentemente contattai capitan Apruzzese per un’azione che avevo piacere compiere con la mia squadra del cuore, (per il bambino Niccolo’ malato di tumore organizzai con Peppe un incontro per dargli “diciamo forza “). Quella stessa sera conobbi di persona il mitico PPF con il quale ci fu subito intesa, e chiacchierando prima su fbook  poi successivamente per telefono, mi propose di entrare in società per dare una mano (mi pareva un sogno), premetto che non avevo nemmeno pensato a questo discorso!! PPF successivamente mi fece conoscere CRISTIAN BINI CONTI  e lui mi spiegò il progetto: era quello che avevo sempre desiderato sin da ragazzino e adesso sono qua nel grande PRATO C5.!! QUESTA è LA MIA STORIA DA TIFOSO A DIRIGENTE..

Juri: Juri Pucciarelli è una persona umile e disponibile ma soprattutto con molte ambizioni per il futuro. Dopo una carriera partita dal Prato passando poi per Vernio, Appennino P.tse e Montale mi sono cimentato nei vari corsi da osservatore, ruolo che svolgo anche in questo momento in collaborazione con alcune società e altre figure professionistiche. Poi è storia di oggi con la chiamata del Prato calcio a 5 tramite Bini Conti Cristian per il ruolo da dirigente dell’under 21 e il tesseramento come giocatore nella prima squadra, e qui devo tutto a mister Roberto Coccia.

Marco Aiello, uno dei nuovi dirigenti biancazzurri

Marco Aiello, uno dei nuovi dirigenti biancazzurri

Juri Pucciarelli

 

                      

 

Come è stato l’impatto con l’ambiente?

Marco: ottimo è dir poco, ci sono delle persone serie, umili, volenterose, decise, caparbie… il presidente è veramente simpatico e disponibile, è un personaggione!!! Mr Coccia è sempre disponibile a spiegarti le cose, come del resto tutti gli altri componenti della società. A questa domanda vorrei poi esprimere un mio pensiero se possibile:.su internet  mi è capitato di leggere un intervista sul Prato c5….e sinceramente per quello che sto vivendo io questa società non mi sembra  UN INFERNO!!!!

Juri: L’impatto è stato ottimo. Da ormai 1 mese sono a contatto tutti i giorni con queste persone  e posso dire di sentirmi a mio agio. Nonostante sia nuovo sono stato sin da subito preso in considerazione e rispetto anche da quelle figure qui a Prato da una vita. Nello stesso tempo ho conosciuto tanti giocatori molto bravi ma soprattutto molto professionali.

 

Under 21,scuola calcio e scouting in regione. Il lavoro ed anche le difficoltà non vi mancheranno. Spaventati???

Marco: E perchè???? Stiamo organizzando il tutto sotto ogni aspetto, è vero che siamo “novelli” ma sono sicuro al 110% che con il nostro impegno e la nostra dedizione faremo un ottimo lavoro, con collaborazione e dialogo andremo lontano!!!!

Juri: Bèh di carne alla brace c’è né tanta ma fortunatamente siamo un bel gruppo di ragazzi giovani che se organizzati bene possono contribuire alla crescita del club. Fondamentale é la gestione dell’under sulla quale la società ha deciso di puntare molto. Abbiamo anche una scuola calcio affidata a buoni giovani con capacità importanti. Riguardo il discorso scouting bisogna dare merito al Direttore Sportivo Angeli Mirko ed al D.G. Antonio Gaggioli per l’organizzazione che spero dia i frutti sperati. Stiamo provando a programmare in proiezione futura le sorti del Prato calcio a 5.

Juri Pucciarelli

Juri Pucciarelli

 

Per concludere, cosa chiedete a questa stagione sportiva che si avvia a cominciare?

Marco: Per quanto riguarda la 1′ squadra le auguro il meglio del meglio e che i nostri tifosi ci diano una gran mano venendo a vederci ed a sostenerci!!! Per l’under mi aspetto tanto impegno e dedizione  da parte dei ragazzi, anche perchè loro sono il NOSTRO FUTURO ed io punto molto su  questo settore giovanile….. Spero anche di compiere al meglio il mio ruolo e che la società sia soddisfatta del mio operato!!!.     ah un ultima cosa FORZA PRATO c 5!!!!

Juri: Pucciarelli giocatore vuole solamente essere utile alla causa, anche solo negli allenamenti, imparando molto da giocatori esperti come capitan Apruzzese o da tanti altri personaggi come i brasiliani o i nuovi acquisti giunti da poco a Prato, mi riferisco a Bertoldi, Balestri and C.
Pucciarelli dirigente spera di rendersi capace di agevolare tutte quelle mansioni che un dirigente deve svolgere.
Se mi permettete volevo fare un grande plauso ad una persona per me importantissima, anzi fondamentale, che spero di rivedere quanto prima in campo, ALESSANDRO CALAMAI.