Pagnussatt: “Salvezza bellissima, adesso sogniamo”

Pagnussatt4

Il giovane centrale di Espumoso entusiasta per la salvezza raggiunta: “Siamo stati bravi. La squadra c’è, siamo tutti pronti a dare una mano. Adesso sogniamo i play-off: sabato col Pesarofano è una sfida difficile e decisiva”. L’intervista.

Pagnussatt alla conclusione contro il Nursia (foto Bilenchi)

Pagnussatt in azione contro il Nursia (foto Bilenchi)

Pagnussatt, sabato vi aspetta ancora una partita decisiva e molto complicata.
Sì, il PesaroFano è un altro avversario difficile da affrontare. E’ una bella squadra, con tanti giocatori esperti e di valore. Noi però andiamo lì per fare bene. Giocheremo senza Lucas, però siamo in tanti e ritroviamo Arteiro. Siamo tutti pronti ad aiutare la squadra. Anche Benlamrabet sabato scorso ha avuto minutaggio e questo è molto importante, è un giocatore in più per noi. Andiamo a Pesaro a caccia dei tre punti.

A proposito di punti, quanto sono stati pesanti quelli conquistati col Carmagnola?
Tanto. Quella col Carmagnola è stata una vittoria molto importante per la nostra stagione. Per noi era un avversario diretto, adesso possiamo recarci a Pesaro con un po’ più di tranquillità.

Che ne pensi della salvezza già raggiunta?
Che siamo stati bravi. Prima di iniziare il campionato il nostro obiettivo era quello, adesso ci poniamo il traguardo dei play-off. Se continuiamo così ci qualifichiamo.

Giovani Pagnussatt è al primo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)

Giovani Pagnussatt è al primo anno in biancazzurro (foto Bilenchi)

Contento dello spazio avuto contro il Carmagnola?
Sì, ho avuto di nuovo un buon minutaggio. Il mister aveva bisogno di cambi e noi siamo lì per questo. Stiamo lavorando bene tutti, e quando il mister ci chiama in causa siamo tutti pronti per entrare e dare una mano alla squadra.

Anche quella di sabato scorso è stata una bella battaglia.
Come in tutte le partite. Poi se non è battaglia non è Prato Calcio a 5, perché ne abbiamo già disputate molte di partite così, soffrendo sempre. Sono contento che alla fine abbiamo portato a casa i tre punti ed è questa la cosa più importante.

Il pubblico non è ancora tantissimo però è bello caloroso.
Sì, piano piano stiamo portando più gente nel nostro palazzetto. Questo per noi è un punto di forza, perché anche gli avversari sentono il calore dei tifosi e questo dà una grossa mano a noi che andiamo in campo.

Il centrale laniero in un'azione difensiva (foto Bilenchi)

Il centrale laniero in un’azione difensiva (foto Bilenchi)

Quanto è bello adesso poter sognare i play-off per la serie A1?
E’ bellissimo, bellissimo davvero. E’ una motivazione in più, la sentiamo anche negli allenamenti. Restiamo tranquilli e lavoriamo. Se poi venisse la promozione, vorrebbe dire che siamo stati bravi.

“Gigio”, se venisse la promozione si ubriacherebbe mezza città…
Vero! (ride, ndr) Se mai venisse la promozione, qua succederebbe un casino (ride ancora più forte, ndr). Scherzi a parte, continuiamo a lavorare con i piedi per terra e con serenità, facendo solo un passo alla volta.

A2ok