Partita fantastica, Prato bellissimo ma non basta

In unBIL_1667 EstraForum caldo e corretto, la capolista PesaroFano si impone 2-1 al termine di un match spettacolare. Fatali ai biancazzurri due errori difensivi. Morganti aveva aperto le marcature. E’ stata una festa dello sport.

Murilo, come tutto il Prato, è stato protagonista di una grande prestazione (foto Bilenchi)

Murilo, come tutto il Prato, è stato protagonista di una grande prestazione (foto Bilenchi)

PRATO-PESAROFANO 1-2
PRATO: Perez, Fumes, Karaja, Benlamrabet, Josiko, Petri, Mangione, Balestri, Rosati, Morganti, Murilo, Campagna. All. Suso.
PESAROFANO: Weber, Vagnini, Bonci, Tonidandel, Burato, Hector, Stringari, Tres, Halimi, Mercolini, Lamedica, Gennari. All. Cafù.
ARBITRI: Kodra di Trento e Malfer di Rovereto; cronometrista Casadei di Cesena.
RETI: pt 17’26” Morganti, 19’15” Hector; st 11’27” Hector.
NOTE: ammoniti Karaja e Tres; nessun tiro libero; spettatori 600 circa.
PRATO. Il PesaroFano si impone sul Prato più bello dell’anno al termine di una partita spettacolare e tiratissima. L’EstraForum, caldo come non mai, ha potuto ammirare il confronto tra due grandi squadre che non hanno davvero tradito le tante aspettative della vigilia. E’ stato un pomeriggio di grande sport.
Al fischio d’inizio il Prato si presenta carichissimo ed al completo, mentre nel PesaroFano non c’è Egea per un guaio fisico di metà settimana. I lanieri di Suso partono a tutta, Fumes impegna subito Weber (22”) e sull’angolo susseguente la capolista viene salvata dalla traversa sulla botta di Josiko.
Più pericoloso il Prato nel primo tempo, giocato dai biancazzurri a ritmi stellari. Molto solido il PesaroFano, che al 13’ impegna Perez con Hector, poi è Tonidandel a salvare in scivolata su Murilo lanciato di rimessa. Sale più volte in attacco Weber, ma il Prato difende bene.
Al 18’ l’illusorio vantaggio laniero. Weber non trattiene una botta da fuori, sulla ribattuta si avventa Morganti che insacca.
La capolista di Cafù reagisce subito, Hector calcia di poco a lato al 18’ poi pareggia a 45 secondi dal riposo. Intelligente il tocco a secondo palo dello spagnolo, non puntuale la chiusura biancazzurra.
Nella ripresa parte più forte il PesaroFano che cinge il Prato d’assedio. Tonidandel e Stringari impegnano severamente Perez, l’unico vero break laniero è con Josiko che al 5’ costringe Weber a salvarsi in uscita.
A decidere il confronto è una palla inattiva. Calcio d’angolo da destra, tutti fermi sulla girata di prima di Hector che è precisa ed efficace: 1-2 al 12’.
Al 14’ Lamedica fallisce il colpo del ko, poi il finale è tutto del Prato che arremba con Balestri portiere d’attacco in un EstraForum caldissimo. I biancazzurri falliscono però l’appuntamento col gol, anche se Weber è decisivo anche all’ultimo secondo quando ribatte su un tre contro due dei lanieri.
Finisce così col PesaroFano che praticamente può già festeggiare la meritata A1, mentre il Prato si morde le mani per l’occasione fallita ma esce a testa altissima dal campo, meritandosi l’ovazione dei propri tifosi.
E’ stata, lo ripetiamo, una bellissima festa dello sport. Perfetto anche l’arbitraggio.

Un bellissimo duello volante Tonidandel -Josiko (foto Bilenchi)

Un bellissimo duello volante Tonidandel -Josiko (foto Bilenchi)

Serie A2 – Sesta di ritorno (sabato 11.2.2017)
Atlante Grosseto-Arzignano 7-3
B&A Sport Orte-Capitolina Marconi 5-7
Bubi Merano-Milano 3-4
Ciampino-Cagliari 2-2
F.lli Bari-Aosta 6-2
Olimpus Roma-Castello 7-3
Prato C/5-PesaroFano 1-2

Classifica: PesaroFano 50; Milano 41; Arzignano 40; Prato 37; Olimpus 34; B&A Sport Orte e Atlante 33; Ciampino 28; Merano 21; Cagliari 18; Capitolina Marconi 17; F.lli Bari 16; Castello 6; Aosta 4.

Prossimo turno (sabato 18.2.2017)
Capitolina Marconi-Atlante Grosseto
Aosta-B&A Sport Orte
Castello-Merano
Milano-Ciampino
Cagliari-F.lli Bari
PesaroFano-Olimpus Roma
Arzignano-Prato C/5