Prato a +4 sull’Asso, reclamo dei Bassotti

Prato-Bassotti 4-2  0063.jpgSesta vittoria consecutiva sia per il Prato C/5 che per la corazzata Asso Arredamenti: il 13 dicembre lo scontro diretto in Sardegna. Sabato 6 dicembre c’è il difficile derby Prato-Pisa. Il punto dell’opinionista Cesare Bernabò.

SERIE B NAZIONALE
Ottava giornata (29 novembre 2014)
Asso Arredamenti-Sporting Rosta 8-1
Cus Pisa-Poggibonsese 4-4
Atiesse-Prato C/5 1-2
Castellamonte-Città di Massa 4-3
Futsal Sangiovannese-Futsal Pistoia 6-5
I Bassotti-Elmas 4-4 (*)

Classifica: Prato 22; Asso Arredamenti 18; I Bassotti (*) e Elmas (*) 14; Castellamonte 13; Atiesse 12; Pistoia 11; Futsal Sangiovannese 10; Poggibonsese 9; Cus Pisa 7; Sporting Rosta 5; Città di Massa 1.

(*) Classifica sub iudice per un preannuncio di reclamo dei Bassotti contro l’Elmas: è probabile che il 4-4 del campo divenga un 6-0 a tavolino. Pare infatti che i sardi abbiano schierato i due Under 21 obbligatori ma solo 6 “formati”

Nona giornata (6 dicembre 2014)
Poggibonsese-Asso Arredamenti (ore 15)
Città di Massa-Futsal Sangiovannese (ore 15)
Elmas-Atiesse (ore 16)
Futsal Pistoia-I Bassotti (ore 16)
Prato C/5-Cus Pisa (ore 16)
Sporting Rosta-Castellamonte (ore 15)

Questo è il punto settimanale di Palla al Centro.

Balestri festeggia con Bertoldi (foto Bilenchi)

Balestri festeggia con Bertoldi (foto Bilenchi)

Atiesse-Prato Calcio a 5 1-2 – “Oltre la cronaca”
di Cesare Bernabò
“Un 6 da 10 e lode”: evviva Stefano Balestri, W i  biancazzurri  e… FORZA PRATOOOOOOOOO!!!!!
Il Prato Calcio a 5  è sempre là, incollato al 1° sacrosanto posto della classifica del Campionato Nazionale  Dilettanti di serie B, girone A, sempre più in alto…  lassù dove più gli compete e – come titola un noto romanzo dello scrittore scozzese Alistair MacLean – “Dove osano le aquile”.
I ragazzi di mister Coccia sembrano essere sempre più determinati ed avere quel piglio agonistico e quella compattezza sino all’ultimo minuto di giuoco di cui mancavano un po’, a mio modo di vedere, negli anni passati.
Troppo presto per fantasticare o effettuare dei perigliosi voli pindarici, ma d’altronde – come ha detto qualcuno e ricordato a fine telecronaca sul PratoC5Channel il Gran ppf – “vincere aiuta a vincere” ed io – da umile opinionista biancazzurro fidente – non posso che sottoscrivere la giustissima chiosa aforistica.
I biancazzurri dei Sigg. Apicella & Gualchieri (che saluto con tanto affetto e simpatia) mostrano di essere un’ottima compagine, ben oltre i meri risultati, sin qui, colti.
L’Atiesse di mister Petruso ha dimostrato essere squadra rispettabilissima, sciorinando giuoco e tattica di ottima categoria.
Grazie a questo ed ai nostri pervicaci lanieri si è così determinato uno score di fine gara  somigliante, in proporzioni numeriche, più ad un incontro di A1 che ad un pur attesissimo match della cadetteria, sovente concludentesi con un punteggio dal sapore “subbuteistico”.
Se fosse un libro a dover e poter descrivere le gesta di questo fiabesco Prato dei Miracoli, lo dedicherei, titolandolo col nome del suo papabile personaggio eponimo del momento, ossia Stefano Balestri, eccellente esempio di abnegazione sportiva e di saggezza anche fuori del campo, virtù davvero encomiabili e rare ai tempi d’oggi. Peraltro molto interessante come sempre l’intervista del ppf a fine gara, montata dall’ottimo Galilei Ginj: Vi suggerisco riguardarLa per rigodervela quanto vorrete, assieme a quella di un Superbeppe capitano maturo ed altruista ed a quella del generoso Bertoldi.
Sabato prossimo il nostro Prato C/5 dovrà affrontare all’Estra un CUS Pisa non certo in visita di piacere dalle nostre parti e sicuramente non malleabile; per informazioni sullo Stim.mo Gruppo che andremo ad affrontare chiedere ragguagli – proprio – al già citato Bertoldi: il nostro “gioiello” viene per l’appunto di là.
E’ tutto Amiche ed Amici “calcettomani” (mi passi il neologismo il Gran ppf): non mancate all’Estraforum eh?! Cos’altro aggiungere, il mio consueto finalino? Beh, eccolo:
FORZA ecc. ecc. …!!!!
Perdonatemi ma stavolta, eccezionalmente, non posso davvero urlarlo perché sebbene tifosissimo biancazzurro son nato qualche anno fa proprio a Pisa.
L’opinionista Cesare Bernabò