Prato a forza 5. Superato il Cus Pisa

Simon - Pelagatti  0003.jpgIl Prato di mister Coccia batte 5-2 il Cus Pisa davanti a un grande pubblico. Primo tempo 3-0. Doppietta di Rafinha, reti di Balestri, Permuy e del nuovo arrivato Simon. Buon esordio anche per Pelagatti. E’ la settima vittoria consecutiva.

PRATO-CUS PISA 5-2
PRATO: Biscaro, Casamenti, Pelagatti, Bertoldi, Poggini, Simon, Daga, Apruzzese, Balestri, Rafinha, Permuy, Campagna. All. Coccia.
CUS PISA: De Santis, Principato, Macias, Birindelli, Cofrancesco, Corsi, Resciniti, Randazzo, Borsacchi, Umalini, Franco, Bruni. All. Lami.
ARBITRI: Suelotto di Bassano del Grappa e Cigaia di Treviso; cronometrista Maurici di Prato.
RETI: pt 6’19” Ra…finha, 9’26” Permuy, 13’07” Balestri; st 1’ Rafinha, 15’39” e 17’50” Umalini, 18’13” Simon.
NOTE: ammonito Borsacchi (23’); spettatori 400 circa.
Esordio con gol per Marcel Simon (foto Bilenchi)

Esordio con gol per Marcel Simon (foto Bilenchi)

Davanti ad un pubblico numeroso e frizzante che ha reso le tribune dell’Estraforum calde come non mai, il Prato C5 di mister Coccia compie il proprio dovere e batte per 5-2 il Cus Pisa nel derby della nona giornata. E’ stato un successo meritato e praticamente mai in discussione, fatto salvo per la parte finale del match, quando gli ospiti si sono avvicinati a -2. C’é stato un netto predominio sia dal punto di vista del possesso palla che delle occasioni gol create dai lanieri. E’ subito scontro personale tra Rafinha ed il portiere ospite, impegnato dal carioca al 2° ed al 3° minuto con due conclusioni da fuori. Al 4° é Balestri che di controbalzo mette a lato di poco, e Rafa ci riprova al 6° ma De Santis dice ancora di no. Al quarto tentativo il n° 13 di casa fa centro con una conclusione potente su assist di Simon. Reagisce bene e subito il Pisa, pericoloso con una conclusione alta di Cofrancesco e poi con un contropiede solitario di Franco che spedisce a lato. Al 9° ci pensa Rafinha, con un assist al bacio, a mettere Permuy davanti al portiere, e lo spagnolo non fallisce l’appuntamento col 2-0. Al 13° arriva la terza rete dei padroni di casa, merito della premiata ditta Poggini-Balestri, assit del primo e gol del secondo, con il n°11 laniero che infila la quinta rete personale nelle ultime 5 partite. Lo stesso Poggini ci prova in girata al 15°, senza fortuna, su ottimo assist di tacco di capitan Apruzzese. Intanto continua a disimpegnarsi bene il portiere pisano che dice di no alle conclusioni pericolose di Permuy e di Balestri. Al riposo sul 3-0, il Prato non commette l’errore di considerare archiviata la pratica, e dopo 1 solo minuto della ripresa realizza il 4-0 ancora con Rafinha su assist di Simon, il tutto nato da una punizione dal limite. Perso per perso, il Pisa scioglie le briglie e prova a pungere. Al 3° comincia a guadagnarsi la pagnotta Cleber Biscaro che si oppone a prima a Borsacchi poi a Randazzo. Al 7° chance anche per l’altro esordiente Pelagatti, il cui sinistro scheggia il palo. A metà tempo il mister del Pisa si gioca la carta del portiere volante, mossa che dà i suoi frutti. Al 15° Umalini realizza l’1-4 con una puntata che pesca l’angolino. Al 18° ancora Umalini in gol, anche se stavolta é decisiva la deviazione involontaria di Rafiha nella propria porta. Le speranze ospiti finiscono al minuto 18.20 quando Simon mette dentro a porta vuota l’assist del caparbio Rafinha, bagnando con il gol il suo esordio in biancoazzurro. Finisce così 5-2 per il Prato che, approfittando del contemporaneo pareggio dell’Asso Arredamenti, porta a 6 i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice. E sabato prossimo lo scontro diretto in Sardegna, impegno severissimo ed autentico crocevia della stagione laniera. (Aga)