Prato C/5 ancora in emergenza, sfida cruciale a Pesaro

Schacker

Domani alle 15,30 si gioca la quartultima giornata: PesaroFano-Prato. Padroni di casa senza lo squalificato Tonidandel, lanieri privi di Lucas e probabilmente anche di capitan Daga. Quinta contro quarta: è scontro diretto per i play-off.

PRATO. Grandissima sfida a Pesaro domani (sabato 5 marzo, ore 15,30) per il Prato Calcio a 5, atteso dal delicato match in casa del PesaroFano. Marchigiani quinti in coabitazione con l’Arzignano, toscani quarti a +7: è scontro diretto play-off, con la matematica che dice che se il Prato vince ottiene la certezza della qualificazione.
Sarà tutt’altro che facile. I ragazzi di Osimani sanno che devono conquistare l’intera posta in palio per continuare a sperare e soprattutto in casa sono un osso duro per tutti. Mancherà la stella Tonidandel per squalifica, ma rientra Jelavic e le motivazioni sono alle stelle.

Il centrale difensivo laniero Jean Michel Schacker (foto Bilenchi)

Il centrale difensivo laniero Jean Michel Schacker (foto Bilenchi)

Nel Prato mancherà per squalifica il bomber Lucas, espulso sabato scorso. C’è forte apprensione per le condizioni di Daga, infortunatosi nell’allenamento del giovedì: difficile che il capitano ce la faccia. Ci sarà ma non si è mai allenato Balestri, febbricitante già sabato sera dopo il successo sul Carmagnola, mentre Arteiro torna dopo la squalifica.
“Ormai siamo abituati alle assenze, ogni volta ci manca qualcuno – commenta il laterale Cristiano Fusari -. Andiamo a Pesaro con tutta la grinta possibile puntando sul gruppo”.
“Il PesaroFano è un avversario difficile da affrontare – dichiara il giovane difensore Giovani Pagnussatt -. E’ una bella squadra, con tanti giocatori esperti e di valore. Noi andiamo lì per fare bene. Giocheremo senza Lucas e forse Daga, però siamo in tanti e ritroviamo Arteiro. Siamo tutti pronti ad aiutare la squadra. La vittoria sul Carmagnola ci ha dato un po’ più di tranquillità”.
Il portiere Perez afferma “è come una finale, sarà un’altra grande battaglia”, mentre Lucas, costretto alla tribuna, predica fiducia: “Mi dispiace non poter aiutare la squadra. L’importante è andare lì convinti. La squadra sa che siamo forti e che possiamo fare bene”.

Il laterale difensivo Giacomo Bertoldi (foto Bilenchi)

Il laterale difensivo Giacomo Bertoldi (foto Bilenchi)

Il tecnico laniero Roberto Coccia parla di “fase nuova” per la stagione del suo Prato Calcio a 5: “Non vorrei che passasse in secondo piano che abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo, cioè la salvezza tranquilla. Per noi è un traguardo molto importante, perché ci consente di iniziare a programmare il futuro con la certezza che l’anno prossimo saremo al minimo in serie A2. In queste ultime quattro giornate cambiamo obiettivo e puntiamo a raggiungere i play-off. E’ l’inizio di una fase nuova della nostra stagione. Se vogliamo andare a disputare gli spareggi-promozione e a farlo da protagonisti, a cominciare da Pesaro dobbiamo dimostrare di poter giocare su certi livelli. Considero quella nelle Marche la prima partita da dentro o fuori. Ci dovremo abituare a sfide di questo spessore e di questa natura, se vogliamo fare strada nel post-season. Intanto lavoriamo per arrivarci”.
Mister Coccia sa quanto sarà dura col PesaroFano: “L’anno scorso hanno vinto la Coppa Italia e raggiunto la finale play-off. Hanno un tecnico preparatissimo ed una bella rosa. Mancheranno di Tonidandel, ma restano molto competitivi. Saremo chiamati ad una partita di grande sacrificio. Il PesaroFano tirerà fuori una grande prestazione, dovremo farci trovare pronti”.

Il calcio d’inizio a Pesaro verrà dato alle ore 15,30. Arbitreranno i Sigg. Vantini di Verona e Messina di Vasto; cronometrista il Sig. Parrella di Cesena.

Serie A2 – Ottava di ritorno (5.3.2016)
Ore 15
Carrè Chiuppano-Crocchias Cagliari
Maran Nursia-Real Arzignano
Menegatti Metalli-Carmagnola
Ore 15,30
PesaroFano-Prato C/5
ore 17,30
Milano-Came Dosson

A causa degli impegni di Coppa Italia, è stata rinviata a mercoledì 16 marzo Aosta-Imola (verrà giocata alle ore 17).

Classifica: Came Dosson 43; Imola 42; Milano 38; Prato C/5 31; Arzignano e PesaroFano 24; Carmagnola e Maran Nursia 19; Crocchias Cagliari 18; Aosta 17; Menegatti Metalli 16; Carrè Chiuppano 14.