Prato C/5 attento, arriva il Chiuppano di Rafinha

Aosta-Prato-0030.jpg

Domani ultima partita della stagione regolare: all’EstraForum (ore 16) il Prato C/5 riceve il Chiuppano già retrocesso ma deciso a vender cara la pelle. In campo il grande ex Rafinha. Alle ore 14 amichevole tra il Firenze e le inglesi dello York Futsal.

L'unione fa la forza: un grande gruppo ha portato il Prato C/5 ai play-off, grazie ragazzi! (foto Bilenchi)

L’unione fa la forza: un grande gruppo ha portato il Prato C/5 ai play-off, grazie ragazzi! (foto Bilenchi)

PRATO. Ultimo sforzo della stagione regolare per il Prato Calcio a 5, che è già qualificato per i play-off ma che contro il Chiuppano è chiamato a difendere il quarto posto in una giornata ricca di incroci pericolosi.
Erano anni che non c’era un arrivo in volata di questo livello in serie A2. Sono ancora da determinare la vittoria del campionato, l’ultima qualificata ai play-off e la seconda squadra che sarà condannata ai play-out.
Per di più le due contendenti alla promozione diretta, Came Dosson ed Imola, chiudono ospitando PesaroFano ed Arzignano, vale a dire le due formazioni in lotta per l’ultimo posto play-off: si tratta di due sfide mozzafiato.
Il Prato è atteso da un match ricco di insidie. Il Carrè Chiuppano arriva all’EstraForum già retrocesso ma con l’intenzione di chiudere la stagione con un risultato eclatante. A guidare l’assalto dei veneti ci sarà il grande ex Rafinha, uno degli eroi della promozione biancazzurra l’anno scorso. Altro elemento di spicco è il bomber Pedrinho, autore di 25 gol in stagione. Mancherà per squalifica Buonanno.
Tra i lanieri non ci sarà capitan Daga, operatosi giovedì al legamento crociato. Rientra però dalla squalifica il capocannoniere Lucas.
Per il Prato uno dei rischi è l’euforia. Partiti per salvarsi, i lanieri di Roberto Coccia si ritrovano a sognare la serie A1 e potrebbero già avere la testa a sabato 16 aprile, quando giocheranno in trasferta il quarto di finale in gara unica. Se il Prato finirà quarto l’avversario sarà il Milano, altrimenti sfida con Imola o Came Dosson.
Tutte le partite avranno inizio alle ore 16. Prato C/5-Carrè Chiuppano sarà arbitrata da Rizzo di Marsala e Giannini di Pisa; cronometrista Rossini di Firenze.
La sfida sarà preceduta, alle ore 14, dall’amichevole di calcio a 5 femminile tra il Firenze C/5 e le inglesi dello University of York Futsal Club. Il club britannico, presente anche con la squadra maschile, sarà ospite del Prato C/5 per assistere all’ultima di campionato della serie A2.

Stefano Balestri è stato autore di un'ottima stagione (foto Bilenchi)

Stefano Balestri è stato autore di un’ottima stagione (foto Bilenchi)

Balegol è determinato: “La qualificazione non ci basta, puntiamo al quarto posto e a giocarcela ai play-off”

Stefano Balestri, il Prato C/5 è già ai play-off. Tu, da tempi non sospetti, eri uno di quelli che ci aveva sempre fortemente creduto.
Sì, ed anche se la qualificazione poteva arrivare prima l’importante è che siano arrivati. Questo è il secondo obiettivo che ci eravamo prefissati dopo la salvezza. Tutti sapevamo di poterci arrivare ed alla fine ci siamo riusciti.

Per te c’è stata anche la soddisfazione di aprire le marcature nella decisiva vittoria di Aosta. E’ stato il tuo undicesimo gol stagionale.
Sì, ad Aosta mi sono sbloccato nuovamente. Erano due partite che non riuscivo a segnare. Sono contento ma l’importante era riuscire a dare aiuto ai compagni in una partita che per noi era fondamentale.

Che partita sarà col Chiuppano?
Sarà una normale partita di campionato, come tutte le altre. Dobbiamo affrontarla come le abbiamo sempre affrontate tutte, non regalando niente e mantenendo la concentrazione anche in vista dei play-off. C’è da ritrovare la nostra miglior condizione fisica per arrivare pronti per il quarto di finale.

Puntate al quarto posto?
Perché no, ormai ci siamo e dobbiamo provarci. Vediamo anche gli altri risultati come vanno, però se vinciamo restiamo quarti e dobbiamo pensare solo a quello. Vogliamo vincere e continuare la nostra corsa.

Se sarete quarti vi toccherà il Milano che vi ha sempre battuto in stagione. Cosa del resto vera anche negli scontri con Imola e Came Dosson. Ai play-off non partite certo da favoriti.
Non partiamo favoriti ma il quarto di finale è una partita secca. Conosciamo bene i nostri eventuali avversari, sia che si tratti del Milano o della Came o dell’Imola. Sappiamo quali sono i loro punti deboli ed i loro punti di forza. Dobbiamo credere in noi stessi e trovare la nostra miglior condizione per cercare di arrivare pronti a questa che per noi sarà una finale.

Non è che con l’ingresso tra le magnifiche otto che si giocano la A1 vi sentite un po’ arrivati?
Impossibile. Per partite di questo livello, in categorie di questo livello le motivazioni si trovano da sole. I play-off sono partite belle da giocare e da vedere, più ce ne sono e meglio è. Sono convinto e determinato per cercare di chiudere al massimo questa stagione che per adesso è fantastica. Peccato solo per il grave infortunio del nostro capitano Daga. A Tiago mandiamo tutti un grandissimo abbraccio.

Sei soddisfatto anche a livello personale?
Molto. Al mio primo anno di A2 non lo avrei mai detto di riuscire a giocare, trovare minuti, farmi trovare sempre pronto, segnare undici gol. Tutto merito del lavoro della squadra, del mister, dei miei compagni. Sono contento di quello che ho fatto finora.

Felipe Arteiro è stato uno dei grandi protagonisti ad Aosta con la sua doppietta dell'ex (foto Bilenchi)

Felipe Arteiro è stato uno dei grandi protagonisti ad Aosta con la sua doppietta dell’ex (foto Bilenchi)

Serie A2 – Ultima giornata (2.4.2016, ore 16)
Cagliari-Aosta
Imola-Arzignano
Came Dosson-PesaroFano
Carmagnola-Milano
Prato C/5-Carrè Chiuppano
Menegatti Metalli-Maran Nursia

Classifica: Came Dosson 52; Imola 51; Milano 41; Prato C/5 34; PesaroFano 33; Arzignano 30; Maran Nursia 23; Menegatti Metalli 22; Crocchias Cagliari 21; Carmagnola 20; Aosta 17; Carrè Chiuppano 14.

Per il calendario dei play-off cliccate su questo link.

Rafinha è il grande ex della partita di domani (foto Bilenchi)

Rafinha è il grande ex della partita di domani (foto Bilenchi)

I verdetti e la situazione
Vittoria del campionato e promozione diretta in serie A1: Came Dosson o Imola
Già ai play-off per la serie A1: Milano e Prato C/5
Le altre due qualificate ai play-off: Came Dosson o Imola + PesaroFano o Arzignano
Già ai play-out: Aosta
La seconda squadra che sarà costretta ai play-out: Carmagnola o Crocchias Cagliari o Menegatti Metalli o Maran Nursia
Già retrocesso in serie B: Carrè Chiuppano

Le sanzioni disciplinari della settimana
Due giornate di squalifica: Corvi (Maran Nursia)
Una giornata di squalifica: Guga De Araujo (Maran Nursia), Buonanno (Carrè Chiuppano), Esposito (Milano)