Prato C/5 strepitoso, è quarto posto! E ora i play-off

Prato-Chiuppano  0054

I ragazzi di Coccia mantengono la concentrazione e superano nettamente il Chiuppano: la stagione regolare termina con un fantastico quarto posto dei biancazzurri. Adesso i quarti di finale con Milano-Prato. Il punto di Bernabò.

PRATO C/5-CARRE’ CHIUPPANO 7-1
PRATO C/5: Perez, Benlamrabet, Sarti, Pagnussatt, Bertoldi, Brondi, Schacker, Balestri, Arteiro, Fusari, Lucas, Campagna. All. Coccia.
CARRE’ CHIUPPANO: Azzolin, Borriero, Guzzonato, Adami, Iglesias, Lucca, Pedrinho, Rossi, Rafinha, Pereira, Josic, Rebba. All. Gulizia.
ARBITRI: Rizzo di Marsala e Giannini di Pisa; cronometrista Rossini (Firenze).
RETI: pt 2’57” Fusari, 6’55” Iglesias, 15’56” Bertoldi, 16’36” Balestri, 17’09” Lucas; st 4’22” rig. Fusari, 8’30” Lucas, 17’50” Lucas.
NOTE: espulso per doppia ammonizione Azzolin (38’); ammoniti Benlamrabet e Rafinha; tiri liberi Prato 0/1 (Fusari 0/1), Chiuppano 0/0; spettatori 300 circa.

Secondo gol in carriera in serie A2 per Giacomo Bertoldi (foto Bilenchi)

Secondo gol in carriera in serie A2 per Giacomo Bertoldi (foto Bilenchi)

PRATO. Missione compiuta. Il Prato Calcio a 5 chiude la stagione regolare con un secco 7-1 al già retrocesso Chiuppano e chiude il suo primo anno in categoria del “nuovo corso” con un quarto posto che va valutato come straordinario, visto anche l’alto livello mostrato dal campionato.
I ragazzi di Coccia nei quarti di finale dei play-off per la serie A1 affronteranno il Milano. Il match in gara unica si terrà in Lombardia sabato 16 aprile. Otto le squadre al via, una sola sarà la promozione nella massima serie.
Col Chiuppano c’è stata battaglia per un tempo. I veneti arrivano a Prato vogliosi di ben figurare e non mollano un centimetro, ma hanno il torto di fallire il gol nei momenti topici a differenza di un Prato cinico e determinato.
Lanieri in vantaggio al 3′ con lo scatenato Fusari che sfrutta un pallone recuperato da Pagnussatt, poi pareggia Iglesias che buca centralmente la retroguardia pratese. Emozioni a non finire: Benlamrabet calcia fuori a porta vuota su assist di Lucas, Pagnussatt lo imita sull’appoggio di Fusari. Palo pieno di Pedrinho a Perez battuto poi il Prato si riporta in vantaggio: il 2-1 è il primo gol in categoria per Giacomo Bertoldi, bravo a sfruttare sotto misura l’appoggio di Arteiro.
Pochi secondi ed altro momento cruciale. Palo ospite di Adami, contropiede immediato di Fusari che dà a capitan Balestri la palla del 3-1.
Ancora un contropiede, stavolta di Arteiro, ed il 4-1 di Lucas ammazza la partita.
Nella ripresa il rigore di Fusari vale il 5-1 e la sfida è finita, anche se resta il tempo per assistere alla doppietta di Lucas, alla traversa di Rossi, all’espulsione di Azzolin col giovane Rebba che para a Fusari un tiro libero ravvicinato.
Finisce in festa per i biancazzurri, salutati dalle ovazioni dei tifosi. Il quarto posto è di prestigio, il sogno adesso è la promozione. Anche se il Milano, vincitore sia all’andata che al ritorno in regular season, parte decisamente favorito.

Ancora un'ottima partita per Thiago Perez (foto Bilenchi)

Ancora un’ottima partita per Thiago Perez (foto Bilenchi)

Oltre la cronaca: Prato C/5-Chiuppano 7-1
Nel “Fusari’s day”, quarto posto confermato per i biancazzurri: vittoria netta. Adesso saranno play-off!
di Cesare Bernabò
Contro il già retrocesso fanalino di coda Chiuppano un Prato Calcio a 5 tra i più pimpanti dell’intera stagione ha stravinto e convinto.
Adesso saranno play-off ed i lanieri dovranno vedersela con quel “periglioso e guato” Milano che lo ha già castigato due volte nella “regular season”. Appuntamento a tutti al 16 aprile a Cornaredo, quindi, ma intanto preferisco godermi il quarto posto e tornare ad un esame “oltre la cronaca” del match di sabato scorso.
In tutta onestà vorrei tributare un plauso agli ospiti vicentini, una delle squadre più corrette viste all’EstraForum quest’anno, ed anche una delle meno fortunate.
Poi, però… ecco quel Prato schiacciasassi di memoria “Furpiliana” da orgasmo collettivo in diretta, gestito ottimamente da quella “volpe del Futsal” che è sempre il Gran Mr. Roberto Coccia, ecco una Supersquadra, pur senza un “tigre”, ehm, pardon, un Tiago nel motore (Grande Capitano: Auguroniii!), ma con un Fusari & Compagni da Oscar del Futsal che significano: 7-1!
Godo, amici miei! Perdonatemi, Vi prego, per questa eccezionale esternazione ben lontana dalla compostezza che un qualsiasi cronista dovrebbe sempre conservare. D’accordo, mi si potrebbe obiettare, va bene l’entusiasmo, però era tutto scritto… ed è qui l’errore: non esistono partite facili, amici appassionati di Futsal, lo sapete bene, specialmente quando si va ad affrontare una squadra che ormai (con tutto il rispetto e la simpatia possibile verso i biancocelesti visti all’Estra) non ha alcunché da perdere.
Il match appena conchiusosi l’ho voluto titolare con dedica speciale a quel giovane dai piedi d’oro con la casacca numero 14, insomma al Gran Cristiano, classe 1991 (buon per lui!) come il pivot Lucas Vizonan Ferreira: doppietta per ciascuno col Chiuppano. Due ragazzi questi da ritenere, a modesto parere mio, vere gemme incastonate in un gioiello inestimabile di nome Prato.
Benissimo anche tutti gli altri, per l’amor del cielo (!), detesto le disparità. Eppoi come fai a non citare un Arteiro, un Brondi, un Benlamrabet, tanto per citare un fuoriclasse accanto a due campioni under 21, casualmente anche loro protagonisti di una partita da antologia del Futsal, come quella appena trascorsa? Sul finale del match, gloria e lode anche per Marco Campagna: un under di grande professionalità e carattere. Nessun problema per Perez, prontamente assistito all’uscita dall’eccellente Rossano Coli: per il portierone solo un massaggio defatigante.
E ora sotto coi play-off in terra lombarda. Comunque vada: grazie a tutta la prima società di futsal laniero, per quanto ci ha donato, sin qui.
Grazie RAGAZZI & FORZA PRATOOOOOO!!!!!!
L’opinionista Cesare Bernabò