Prato campione, la Coppa Toscana 2019 è tua!

Finale-coppa-Premiazione-0086.jpgComplimenti alle biancazzurre che in finale superano 7-0 il Fornacette Casarosa e si portano a casa con merito la Coppa Toscana 2019. Ecco la ricchissima fotogallery a cura di Marco Bilenchi ed il video degli highlights a cura di Andrea Querci.

PRATO-FORNACETTE CASAROSA 7-0
PRATO: Romeo, Fabbrucci, Bettazzi, Salesi, Messina, Becucci. Rosini, Torrini, De Risi, Pizzirani, Betti, Vozza. All. Carlesi.
FORNACETTE CASAROSA: Nencioni, Morichetti, Costanzi, Ciucci, Facchineri, Macelloni, Volpe, Bensi, Doni, Bindi. All. Morichetti.
ARBITRI: Giobbi di Pontedera e Cassiani di Carrara.
RETI: pt Salesi, Pizzirani; st Torrini, Vozza, Fabbrucci, Messina, Torrini.
PRATO. Netto e meritato successo per le biancazzurre di mister Carlesi, impostesi 7-0 sul Fornacette Casarosa nella finalissima di Coppa Toscana. Chiuso il primo tempo sul 2-0, nella ripresa il Prato ha sofferto in avvio siglando però il 3-0 di rimessa nel momento-chiave del match, che di lì in poi è stato sempre saldamente in mano alle laniere.
COMPLIMENTI, CAMPIONESSE!

Cliccate sull'immagine per accedere al video degli highlights della partita, a cura di Andrea Querci; commento di ppf

Cliccate sull’immagine per accedere al video degli highlights della partita, a cura di Andrea Querci; commento di ppf

Prato-Fornacette Casarosa 7-0, finale Coppa Toscana, 12.1.2019

Prato-Fornacette Casarosa 7-0, finale Coppa Toscana, 12.1.2019: le foto della partita

Premiazioni Coppa Toscana, 12.1.2019, foto Bilenchi

Premiazioni Coppa Toscana, 12.1.2019, foto Bilenchi

Finale Coppa Toscana, 12.1.2019, festa

Finale Coppa Toscana, 12.1.2019, festa

“Oltre la cronaca” si fa – eccezionalmente – “Cronaca ed Impressioni” sulla Finale di Coppa Toscana femminile
di Cesare Bernabò
L’EstraForum si tinge di rosa per l’ultima notte di Coppa Toscana femminile.
E’ Finalissima, appunto: una di quelle occasioni che ti mettono i brividi dall’emozione, di quelle in cui assistere al riscaldamento pre-gara di 12 ragazze biancazzurre, capaci della prima impresa storica di un neo Futsal laniero femminile voluto dal Presidente Apicella, possa commuovere senza accorgersene.
E allora, cominciamo dal fondo, da quelle foto di tripudio biancazzurro, impareggiabilmente immortalato dal gran Marco Bilenchi: dalla gioia delle nostre atlete, dalla delusione del Fornacette che pure onora il campo e si guadagna con merito un secondo posto “medagliato”, ma anche da quell’istantanea meravigliosamente “rubata” dall’epico fotografo al tempo che fugge e ritraente un piccolo opinionista felicissimo insieme e davanti ad un Presidente altrettanto gaio.
Oltre questa dovuta, necessaria premessa per esprimere la mia soddisfazione ed orgoglio verso un evento così meraviglioso, veniamo a narrare qualcosa di doveroso su un appassionante, indimenticabile match.
Primo tempo: con Baldi in infermeria per guai muscolari, il Prato si presenta tra le cosiddette mura amiche nella seguente “rosa-squadra”: Romeo (p), Fabbrucci, Bettazzi, Salesi, Messina, Becucci, Rosini, Torrini, De Risi, Pizzirani, Betti (p) e Vozza.
Il Fornacette con Nencioni, Costanzi, Ciucci, Facchineri, Macelloni, Volpe, Bensi, Doni, Bindi.
Partita essenzialmente corretta e godibile, ben arbitrata.
L’asse tattico dei cambi lanieri è mosso con precisione cronometrica da Mr. Carlesi, capace di infondere tranquillità e convinzione nelle sue 12 giocatrici.
Il Prato demolisce pezzo dopo pezzo i cardini difensivi delle rossoblù ospiti, così già al 3’, al 5’ ed al 6’ ci prova, senza fortuna, Vozza, particolarmente ispirata.
Anche Pizzirani tira dopo poco, mentre Becucci impegna – da posizione decentrata destra – l’ottimo portiere Nencioni, che devia oltre l’incrocio un tiro “avvelenato”.
Soltanto Ciucci nel primo tempo impegna l’estrema biancazzurra Romeo: il tiro è centrale, la presa stilisticamente elegante ed efficace.
Al 16’ show in discesa esterna semina-avversarie di Salesi, che batte con freddezza d’esterno destro l’incolpevole e brava Nencioni: roba da brividi di gioia! Comincia il godimento per i tifosi biancazzurri, come me. Pubblico composto ma numericamente inferiore, forse, alle aspettative e poco “rumoroso”.
Ci prova anche l’eccellente Pizzirani per il Prato C/5 al 18’, ma Nencioni in tuffo tipo “figurine Panini” sulla sua sinistra si inarca a mezz’altezza e devia di un soffio oltre il palo.
Sono le prove generali per il raddoppio laniero che giungerà al 22’ con Pizzirani.
Le rossoblù ospiti accusano il colpo ma è ancora Vozza su un cross – al volo – ad impegnare Nencioni, bloccante in tuffo il tiro al 28’.
Anche il portiere di casa Romeo si guadagna la sua porzione di applausi deviando sulla sua destra coi piedi un tiro di Ciucci al 29°.
Secondo tempo. Non cambia lo spartito, anche se le ospiti si fanno più intraprendenti. Un po’ di stanchezza comincia a trasparire in campo, così Salesi per il pivot Torrini, al 34’ non arriva di poco sulla sfera, per la deviazione fatale. Questione di poco per la numero 9 laniera. Dopo un minuto (al  36’), proprio su suo tiro, al termine di una bella azione corale, patatrak del Fornacette che con Bensi infila nella propria porta.  E’ il 3-0, la Coppa si avvicina, comincia il godimento puro per i tifosi biancazzurri!
Passano i minuti e le ospiti si buttano in avanti con orgoglio, scoprendosi però in difesa. Segnano Vozza al 37’ e Fabbrucci al 40’, portando lo score laniero sul 5-0.
Le rossoblù ospiti tentano di impensierire Federica Romeo, ma il portiere di casa blinda la sua porta con interventi sicuri quanto risolutivi e coraggiosi.
Per un fallo su Torrini lanciata a rete, l’eccellente arbitro decreta un vistoso penalty. Rigore al 45’ trasformato da Messina ed è 6-0 per le meravigliose biancazzurre.
Torrini vuole sigillare questa vittoria con una sua firma, così la possente pivot laniera segna al 59’.
Dopo un minuto e spiccioli è riecheggiato all’EstraForum solo il triplice fischio del mirabile arbitro e…. GODIMENTO PER IL TIFOSO (MALATO DI “PRATITE” COME ME)!
Adesso è gioia pura, davvero, e se stessi sognando, vi prego: non svegliatemi!
Queste ragazze, ivi comprese tutte coloro che han fatto parte della “rosa”, insieme al mirabile Mr. Carlesi ed al suo collaboratore Foconi, senza dimenticare il primo mister Serani (che abbraccio idealmente), vanno particolarmente applaudite.
Il Calcio a 5 è uno Sport, a torto, ancora sottostimato rispetto ad altri, ma necessita di un senso di abnegazione, di sacrifici e di una passione impensabile e pazzesca, da parte degli atleti che lo pratichino e delle loro Società di appartenenza, per giungere a questi meravigliosi traguardi.
GRAZIE PRESIDENTE, GRAZIE RAGAZZE, GRAZIE A TUTTO LO STAFF BIANCAZZURRO!
Io non so se esista o meno un paradiso, ma se c’è deve per forza somigliare all’EstraForum di stasera!
E’ tutto, alla prossima.
L’opinionista Cesare Bernabò

L'opinionista Cesare Bernabò con il presidente Aniello Apicella (foto Bilenchi)

L’opinionista Cesare Bernabò con il presidente Aniello Apicella (foto Bilenchi)