Quando l’amore per il Prato C/5 diventa poesia

Cesare

Il nostro opinionista Cesare Bernabò, animo nobile già autore di pubblicazioni di poesia, ci ha omaggiato di un componimento dedicato al Prato C/5. Ce l’ha porto così: “E’ una piccola cosa, spero solo che Vi piaccia. Così mi ha bisbigliato il cuore”.

Forse era solo un testo privato, ma abbiamo deciso di pubblicarlo, il buon Cesare ci perdonerà. Perché la passione biancazzurra è anche questo: emozione, sudore, cuore e batticuore… In una parola: Poesia.
Grazie Cesare… e sempre forza Prato!

Titolo: “Magia biancazzurra”

Silenti spazi vuoti,
luci ancora spente,
profumo di sapone,
d’indumenti nuovi da indossare,
Stridio di scarpe gommate,
impatti ovattati col pallone
sul sacrale parquet dell’Estraforum

Tutto par tacere rispettoso,
intriso di gloria biancazzurra,
Gali e Querci filman con sapienza,
mentre l’occhio del Bilenchi
rende eterno ogni attimo sublime

Poi… musiche ritmate,
riflettori che si accendon gradualmente,
l’affluire di un pubblico attento e rispettoso,
L’orgoglio pratese mi pervade
Ecco, giunge il Pippieffe,
Voce ed Anima di Storia biancazzurra,
poi i presidenti Aniello e Gualchieri
e il gran diggì Gaggioli.

Poco più oltre scorgo solo il Coli:
mani di fata e cuore da gigante.
Si appanna la vista,
gradinate metalliche risuonan
con festoso frastuono di piedi,
con muscoli, tendini e sangue
che urlano e comandan:
FORZA PRATOOOOOOOOO!!!!!!!!!!

(Cesare Bernabò, 26 agosto 2015)

L'inizio di una nuova stagione per il Prato C/5

L’inizio di una nuova stagione per il Prato C/5… con tutta la sua magia biancazzurra