Rafinha: “Invito tutti i tifosi, con l’Atiesse match cruciale”

Intervista al centrale laniero Rafael Cristiano De Sousa. Reduce da un periodo tormentato per i fastidi ad una caviglia, Rafinha si sente pienamente recuperato ed è molto motivato in vista di sabato: “L’Atiesse è tosta, noi però siamo pronti”.

Rafinha, che partita sarà con l’Atiesse quarta in classifica?
Una partita dura che stiamo preparando già da lunedì. Loro sono una squadra tosta e ben attrezzata, che a Prato verrà per cercare di far punti. Noi però siamo fiduciosi di poter far bene. Anche grazie all’aiuto dei nostri grandi tifosi, che invito tutti al palazzetto in questo momento cruciale.

All’andata avete sofferto tanto.
Sì, ma abbiamo anche vinto. Fu una grande partita, a mio avviso molto ben svolta tatticamente. Loro ci misero in grande difficoltà fino all’ultimo secondo, ma noi non mollammo un centimetro. Sono certo che, come già all’andata, riusciremo a mettere in campo tutto quel che serve per disputare un’altra grande partita.

Siete a quattro punti dalla serie A2. Sono pochi ma anche tanti, no?
Siamo sulla strada giusta. Ci manca poco per raggiungere il nostro traguardo ma sappiamo quanto è difficile, perché giustamente nessuno vorrà regalarci niente. Ci mancano ancora quattro guerre da affrontare. Dobbiamo giocare contro squadre da play-off come Atiesse, Asso e Castellamonte e sul difficile campo del Pisa. Saranno tutti molto motivati. Noi le affronteremo più preparati di prima, una per volta. Cominciando da sabato con l’Atiesse: quella è la nostra prima finale.

Quanto perdete senza Permuy?
Tanto. Per noi è una grossa perdita. Miguel è un giocatore in grado di darci sempre tanta qualità in campo, e poi siamo molto dispiaciuti per lui. Speriamo non sia niente di grave e che si riprenda presto.

E Rafinha come sta?
Bene. Sto tornando a star bene. Questa è una settimana di buoni allenamenti fatti bene. Non sento più alcun tipo di dolore. Cercherò di far vedere in campo che sto bene e che voglio far bene.

A proposito di Miguel Permuy, segnaliamo che venerdì mattina 6 marzo il laterale spagnolo sarà sottoposto ad una risonanza magnetica al ginocchio infortunato. Forza Miguel!