Sabato grande scontro diretto PesaroFano-Prato C/5

Gualchieri festeggia con la squadra

Match fondamentale sabato prossimo nella corsa play-off. Il Prato Calcio a 5 sarà di scena sul campo del PesaroFano, è uno scontro diretto decisivo. Calcio d’inizio alle 15,30. Entusiasmo per il successo sul Carmagnola: il punto di Cesare Bernabò.

Serie A2 – Settima di ritorno (27.2.2016)
Aosta-Carrè Chiuppano 6-3
Cagliari-Menegatti Metalli 5-2
Imola-Milano 2-2
Came Dosson-Nursia 6-3
Prato C/5-Carmagnola 3-1
Arzignano-PesaroFano 7-2

Classifica: Came Dosson 43; Imola 42; Milano 38; Prato C/5 31; Arzignano e PesaroFano 24; Carmagnola e Maran Nursia 19; Crocchias Cagliari 18; Aosta 17; Menegatti Metalli 16; Carrè Chiuppano 14.

Ottava di ritorno (5.3.2016)
Ore 15
Aosta-Imola
Carrè Chiuppano-Crocchias Cagliari
Maran Nursia-Real Arzignano
Menegatti Metalli-Carmagnola
Ore 15,30
PesaroFano-Prato C/5
ore 17,30
Milano-Came Dosson

Questo è il calendario delle ultime 4 giornate della regular season:

a2corsa-playoff

“Oltre la cronaca”: Prato C/5-Carmagnola 3-1
Missione compiuta, salvezza raggiunta: adesso possiamo pensare a divertirci
di Cesare Bernabò
Un sabato ricco di spunti di riflessione quello che ha offerto il match tra Prato C/5 e Carmagnola agli spettatori accorsi all’Estraforum, invero ancora non tanti quanti ne meriterebbe la squadra laniera.
Da una parte c’era l’importanza della posta in palio con due squadre animate dal desiderio di superare l’avversario, dall’altra l’Amore sconfinato di un Gruppo laniero il cui protagonista non era solo tra i giocatori ma anche tra coloro che fungono da silenti portatori di acqua di un Gruppo vincente e persino da ospiti illustri che amano i biancazzurri.
E’ questo il caso del Grande Beppe Apruzzese, un tempo eroe delle platee dell’Estra, oggi una sorta di Ulisse che ritorna ad Itaca come ospite ma non nel non mostrare quanto lui solo riesca a tendere il proprio arco (si noti bene) ma nel prodigarsi piuttosto, invisibilmente, all’asciugare quel periglioso stillicidio d’acqua dal soffitto che avrebbe potuto compromettere la gara.
Oltre tutto ciò c’è da chiedersi come sia andata la partita, ma può valer la pena di un’attenta disamina della stessa? Perché altrimenti dovremmo ricordare un match scorbutico, i falli fatti e subìti, valutare un operato arbitrale sul quale, fedele al mio consueto stile, preferisco non metter becco, e “dulcis in fundo” la comprovata signorilità del Presidente Aniello Apicella prodigatosi come ripristinatore del timer di gara, mostrando un’invisibilità e disponibilità davvero impareggiabili.
Doveroso apporre un circoletto rosso oltre a tutta la rosa laniera alle prodezze del nostro “Spiderman” alias Thiago Perez: sarà un caso che indossi un completo dello stesso colore del noto supereroe dei fumetti? Chissà.
Per il resto, raggiunta matematicamente la tanto agognata salvezza con qualche giornata di anticipo sul calendario, adesso il Prato Calcio a 5 ed i suoi tifosi potranno pensare solo a divertirsi, senza troppi patemi d’animo, pur onorando con rispetto e lavoro il pur spettabile prosieguo di campionato.
Grazie della cortese attenzione,
alla prossima!
L’opinionista Cesare Bernabò