Schacker: “Ad Aosta sarà una sfida difficile e combattuta”

Prato-Milano-0087.jpg

Il centrale difensivo ripensa all’occasione persa col Milano (“Resta l’amaro in bocca, c’è la consapevolezza che avremmo potuto fare di più”) e guarda alla decisiva Aosta-Prato C/5 di sabato: “Sarà fondamentale andare con la mentalità giusta”. L’intervista.

Schacker, contro il Milano si è visto un buon Prato ma alla resa dei conti è mancato qualcosa. Cosa, secondo te?
Sapevamo della forza del Milano, che ha dimostrato durante tutto il campionato di essere una bellissima squadra. Avevamo preparato benissimo la partita ed eravamo molto fiduciosi, anche durante il match siamo stati sempre in partita e la sfida è stata molto bella fino alla fine. Abbiamo avuto tante occasioni da rete ma purtroppo non siamo riusciti a trasformarle in gol e questo ci è costato la partita. Il Milano con la sua qualità è riuscito a segnare nei momenti topici e a vincere. Peccato, resta l’amaro in bocca per la consapevolezza che potevamo fare di più e magari ottenere una vittoria e come conseguenza la qualificazione ai play-off.

Schacker all'impostazione della manovra sabato scorso (foto Bilenchi)

Schacker all’impostazione della manovra sabato scorso (foto Bilenchi)

Adesso niente è compromesso ma bisogna fare grande attenzione.
Sì, occorre stare attenti. Abbiamo già fallito due match point e ci attende una trasferta molto difficile ad Aosta, per di più senza Daga e senza Lucas squalificato. Conosciamo la forza dell’Aosta in casa e dunque dovremo tenere molto alta l’attenzione e continuare a lavorare duramente, perché anche se siamo ancora in una posizione di classifica favorevole la corsa comincia a farsi dura. Dobbiamo preparare al meglio la trasferta di Aosta perché dobbiamo fare punti a qualsiasi costo e subito.

Il pubblico all’EstraForum è aumentato ancora un po’, peccato averlo deluso sul piano del risultato.
Siamo contenti di vedere che il pubblico continua a sostenerci e speriamo che ogni volta ne venga sempre di più. Col Milano purtroppo non siamo riusciti a regalargli i play-off ma siamo convinti che continuando su questa strada prima o poi raggiungeremo il nostro obiettivo. Conteremo sempre sulla forza del nostro pubblico all’EstraForum, per noi è fondamentale. Loro sono il nostro sesto giocatore.

La rosa laniera in questo momento è corta, vi aspetta un superlavoro ad Aosta.
Sarà una partita di grande sofferenza. L’Aosta, oltre alle sue indubbie qualità, sarà molto motivata perché gli servono punti a tutti i costi per rimanere nella categoria. Ci aspetta una partita molto difficile e combattuta. E’ fondamentale andare ad affrontarla con la mentalità giusta e consapevoli della nostra forza, con molta umiltà ma sapendo che se tutto va bene riusciremo a raggiungere i play-off già in questa giornata.

Jean Michel Schacker sembra quasi indicare la strada ai compagni (foto Bilenchi)

Jean Michel Schacker sembra quasi indicare la strada ai compagni (foto Bilenchi)