Schacker: “Serie A2 difficilissima, saranno tutte finali”

squadra 15-16 0003

Il nuovo centrale difensivo Jean Michel Schacker fa il punto sulla preparazione, pensa ad un campionato tosto e sull’amichevole di stasera col Kaos (Estraforum, ore 19,30) dice: “Ci vorranno tanta difesa e pochi errori”. L’intervista.

Schacker, quanto è dura la preparazione?
E’ dura, sì, ma è normale che sia così. Come in tutte le preparazioni si lavora molto sugli aspetti fisici. Adesso cominciamo a vedere anche un po’ di cose tattiche e tecniche, la parte fisica però resta per il momento preponderante. Così nelle amichevoli sentiamo le gambe un po’ pesanti ma l’importante è provare le cose che facciamo in allenamento.

Jean Michel, come si pronuncia il tuo nome di battesimo?
Il mio nome si pronuncia alla francese. Non ho parenti francesi in famiglia, ma mio padre è appassionato del musicista Jean Michel Jarre e mi ha dato il suo nome.

Schacker l'anno scorso era in forza allo Charleroi nella serie A belga (foto Bilenchi)

Schacker l’anno scorso era in forza allo Charleroi nella serie A belga (foto Bilenchi)

Come valuti il gruppo biancazzurro?
Il gruppo è fantastico e ha tanta qualità. Abbiamo una bella rosa, fatta di giocatori di alto livello. Se ognuno porta le sue caratteristiche e le mette al servizio della squadra, lavorando bene insieme possiamo fare qualcosa di buono.

Contro il Kaos vi allenerete molto in difesa.
Sì, senza dubbio. Il Kaos è una grandissima squadra. Da anni fa campionati di vertice in serie A e l’anno scorso ha disputato la finale scudetto. Sicuramente sarà la prova più difficile che affronteremo, però in preparazione ci vogliono questi tipi di test. Servono per vedere a che livello siamo e per capire fin dove possiamo arrivare. Sicuramente ci vorranno tanta difesa e pochi errori. Proveremo a fare bella figura.

Che campionato sarà per voi?
La serie A2 è molto difficile. Quest’anno il livello è alto e c’è tanto equilibrio. Dovremo stare attenti in tutte le partite perché saranno tutte finali. Con la mentalità giusta e con il lavoro sodo possiamo toglierci delle belle soddisfazioni, però non sarà facile per niente.

Jean Michel Schacker in azione nell'amichevole di sabato scorso col Real Livorno Mens Sana (foto Bilenchi)

Jean Michel Schacker in azione nell’amichevole di sabato scorso col Real Livorno Mens Sana (foto Bilenchi)