“Siamo pronti a dare il massimo, senza porci limiti”

arzignano-prato10

Intervista all’allenatore-giocatore laniero Pippo Quattrini (“Altro che giocare per divertirci, puntiamo alla finale”) ed al capocannoniere biancazzurro Peppe Apruzzese (“Il Bra ha saputo metterci in difficoltà, servirà la massima concentrazione”).

Alla vigilia di Bra-Prato, andata dei quarti di finale dei play-off per la promozione in serie A2, i biancazzurri dimostrano una gran voglia di far bene, pur non nascondendosi la difficoltà dell’impegno.

L’allenatore-giocatore laniero Pippo Quattrini parla di due settimane di lavoro intenso: “Abbiamo svolto molto lavoro fisico e generalmente stiamo bene, nonostante qualche acciacco. Peccato per un risentimento muscolare che ha fermato Nicolò Bardini proprio ieri, alla fine della seduta di allenamento del giovedì. Restano poi indisponibili Ballirano e Cerri. Quest’ultimo è rientrato in gruppo ma con la dovuta cautela, e per domani non l’ho convocato. Calamai invece ha superato i guai fisici che l’avevano fermato”.

Pippo Quattrini, mito del calcio a 5 italiano

Pippo Quattrini, mito del calcio a 5 italiano

Può pesare psicologicamente il fatto di aver battuto il Bra nei due precedenti stagionali? Quattrini nega: “Le partite già disputate vanno dimenticate. I play-off sono un’altra storia dove si riparte da zero. Noi arriviamo a questa doppia sfida molto carichi e con la voglia di giocare per vincere. Anche se l’avversario è forte”.

L’obiettivo erano i play-off. Adesso che ci siete, giocherete per divertirvi?

“Non scherziamo, altro che divertirci, noi puntiamo ad arrivare in finale – replica deciso Quattrini -. Sarebbe una grande soddisfazione. Sono tre o quattro anni che, salvo la parentesi della passata stagione, rimaniamo ai vertici della serie B. Conosciamo il nostro valore e puntiamo a fare il massimo. L’obiettivo stagionale per noi era entrare tra le prime cinque, siamo arrivati secondi e già così siamo soddisfattissimi di questo risultato. Adesso daremo il massimo fino alla fine, senza porci limiti”.

Peppe Apruzzese in azione

Peppe Apruzzese in azione

Anche Giuseppe Apruzzese, capocannoniere del Prato, è ottimista: “La pausa, anche se breve, ci ha consentito di allenarci bene. Vedo lo spirito giusto in squadra, gli allenamenti sono stati molto buoni, abbiamo recuperato un po’ di fiato. Adesso andiamo a giocarcela, senza sottovalutare un Bra molto forte che all’ultima giornata ci ha saputo mettere in difficoltà. Sono sicuro che scenderemo in campo con la giusta concentrazione e con la voglia di fare risultato”.

Se ti dicono “Serie A2”?

“Rispondo che dobbiamo pensare partita per partita, e adesso ci interessa soltanto Bra-Prato. Se riusciamo ad andare avanti, sarebbe una grande soddisfazione per noi stessi e per la nostra città”.