Tosta: “Mi ha convinto il prestigio di questa maglia”

TostaPrima intervista da giocatore laniero per Rafael Tosta, trentatreenne difensore centrale italo-brasiliano: “Tra le maglie storiche mi mancava solo questa. Sono al mille per cento e motivatissimo, voglio vincere”.

Con che spirito arrivi al Prato, Tosta?
Con tanta voglia di vincere e di riportare il Prato in serie A. Sono molto motivato.

In carriera hai vestito molte maglie importanti.
Augusta, Montesilvano, Luparense, Lazio. Delle maglie storiche mi mancava soltanto quella del Prato, sono orgoglioso di essere qui. Sono un agonista, mi piacciono le sfide. E mi piace affrontarle indossando maglie pesanti.

Rafael Tosta con la maglia della Luparense (fonte foto: internet)

Rafael Tosta con la maglia della Luparense (fonte foto: internet)

Ai tifosi lanieri come ti presenti? Chi è Rafael Tosta?
I tifosi impareranno presto a conoscermi. Gli posso assicurare che sarò un guerriero su ogni pallone. Per tutto il resto, lascio a loro il giudizio, perché è difficile parlare di se stessi.

Cosa ti ha convinto ad accettare la proposta del Prato?
Mi ha convinto il prestigio di questa maglia. Dico seriamente, questa maglia mancava nella mia carriera, era giunto il momento di indossarla. Poi ho un ottimo rapporto col nuovo ds Andrea Candeloro, lo conosco da un bel po’ di tempo.

L’anno scorso un infortunio ti aveva limitato. Sei tornato al massimo?
Purtroppo l’anno scorso è andata così, un po’ anche per colpa mia perché stavo esagerando negli allenamenti. Già nella seconda parte di stagione stavo bene, adesso poi i problemi fisici sono solo un lontano ricordo e sono tornato al mille per cento.

Il debutto azzurro di Tosta: Italia-Polonia, 24 settembre 2007 (fonte foto: internet)

Il debutto azzurro di Tosta: Italia-Polonia, 24 settembre 2007. Numero di maglia il 7, lo stesso che prenderà a Prato (fonte foto: internet)

Che serie A2 ti aspetti?
Mi aspetto un campionato di altissimo livello, secondo me sarà la serie A2 più competitiva degli ultimi anni. E’ presto però per parlarne, perché ancora mancano i gironi e la formula.

E fuori dal campo, cosa piace a Rafael?
Sono un ragazzo concentrato sul mio lavoro. Sono sposato ed ho una figlia bellissima. Mi piace la musica, ma le mie vere passioni sono mia moglie Juliane, mia figlia Giovanna ed il calcio a 5.

Tutta la grinta di Rafael Tosta (foto di Luca Marazzato, fonte internet)

Tutta la grinta di Rafael Tosta (foto di Luca Marazzato, fonte internet)