Un bellissimo Prato manda ko il PesaroFano

12279233_906983626050943_1563247907629728746_n

Decisi, brillanti, convinti, i ragazzi di Coccia stendono la quarta in classifica. Gran gol per Balestri e Arteiro nel primo tempo. Fantastica partita di Perez, che para anche un rigore a Babic. Sabato si gioca Milano-Prato.

PRATO-PESAROFANO 2-1
PRATO: Perez, Benlamrabet, Segovia, Pagnussatt, Bertoldi, Poggini, Daga, Dall’Onder, Balestri, Arteiro, Negri, Campagna. All. Coccia.
PESAROFANO: Corvatta, Silveira, Napoletano, Tonidandel, Rossi, Bonci, Jelavic, Cuomo, Lamedica, Ganzetti, Babic, Veri. All. Osimani.
ARBITRI: Romanello di Padova e Ronca di Rovigo; cronometrista Maurici di Prato.
RETI: pt 4’54” Balestri, 12’30” Arteiro; st 15’37” Lamedica.
NOTE: espulso Silveira per doppia ammonizione (13’04” st); ammoniti Bertoldi, Dall’Onder, Arteiro, Tonidandel, Jelavic; tiri liberi Prato 0/1 (Dall’Onder 0/1), Pesarofano 0/0; Perez ha parato un rigore a Babic (17’24” pt); spettatori 200 circa.

Il gol del 2-0 di Arteiro (foto Bilenchi)

Il gol del 2-0 di Arteiro (foto Bilenchi)

PRATO. Grande vittoria del Prato Calcio a 5 nell’ottava di andata in serie A2. I biancazzurri di Coccia hanno fornito una prestazione strepitosa contro il PesaroFano, una delle big del campionato. Nonostante l’assenza per infortunio di Schacker, il Prato si è presentato in campo ben equilibrato e deciso a vender cara la pelle. La determinazione è quella delle grandi giornate e lo si vede subito. Lo percepisce anche il pubblico, che partecipa con passione alle vicende laniere.
Un paio di chance per Dall’Onder e Daga poi il Prato passa: calcio d’angolo, velo di Arteiro, sassata incrociata di Balestri e 1-0.
Il PesaroFano produce gioco ma è il Prato a rendersi pericoloso: Segovia di rimessa, Daga sotto misura, ancora Segovia che di rimessa non si accorge di Balestri smarcato.
I lanieri meritano e raddoppiano: Tonidandel punta Arteiro che gli sottrae il pallone, velocissima la fuga dell’universale biancazzurro che dalla destra in corsa fa partire un bolide che fulmina ancora l’argentino Corvatta.
Quinto fallo ospite dopo 16’03”, un tacco di Dall’Onder poi il finale di tempo è tutto dei ragazzi di Osimani. Sugli sviluppi di una punizione tocca sotto porta Lamedica ed Arteiro salva davanti alla riga, poi discusso rigore concesso per presunto fallo di mano di Dall’Onder. Calcia Babic, para in angolo un grande Perez (17’24”). Il numero uno laniero si supera anche su Lamedica (18’05”) e Jelavic (19’27”).
Nella ripresa PesaroFano che parte più convinto e Prato più raccolto. Al 9′ però è brivido per gli ospiti sul colpo di testa di Balestri smarcato da Daga. Ganzetti e Tonidandel si rendono pericolosi poi un contropiede di Bertoldi porta al secondo giallo di Silveira, espulso a 6’56” dalla fine. In superiorità il Prato soffre stranamente nel primo minuto, quando è il PesaroFano a farsi pericoloso, poi i lanieri si mangiano il 3-0 con Dall’Onder. Balestri lo smarca, il bomber commette un eccesso di sicurezza mettendo a lato un piattone a porta vuota.
Quinto fallo del Prato che poi fallisce un altro gol (traversa di Dall’Onder in pallonetto, solo contro il portiere in uscita), ed alla fine paga i propri errori: Lamedica si fa trovare solo in area e non sbaglia l’1-2 al 15’37”.
Fallo di Babic su Daga e tiro libero ma Dall’Onder calcia a lato, a 1’40” dal termine lo stesso Babic entra da portiere di movimento.
Sofferenza ma è il Prato ad andare più vicino alla rete: traversa di Balestri in girata di testa al 19′.
Al fischio finale grande festa biancazzurra: il successo è meritato e vale tre punti d’oro nella corsa salvezza.