Un brutto Prato cade con merito a Pesaro

Stefano Iuliano

I lanieri sbagliano l’approccio alla partita e perdono meritatamente per 5-1 contro il PesaroFano. Biancazzurri sempre quarti e, grazie alla sconfitta dell’Arzignano, ancora a +7 sui play-off con tre giornate da giocare. Sabato 19 Prato-Milano.

PESAROFANO-PRATO 5-1
PESAROFANO: Moretti, Ugolini, Napoletano, Warid, Rossi, Bonci, Jelavic, Cuomo, Pedaleira, Da Silva, Silveira, Verì. All. Osimani.
PRATO C/5: Perez, Benlamrabet, Sarti, Pagnussatt, Bertoldi, Martelli, Schacker, Brondi, Balestri, Arteiro, Fusari, Campagna. All. Coccia.
ARBITRI: Vantini di Verona e Messina di Vasto; cronometrista Parrella di Cesena.
RETI: pt 7’55” Pedaleira, 12’39” Rossi, 19’43” t.l. Jelavic; st 14’52” Arteiro, 17’40” Moretti, 19’42” Rossi.
NOTE: espulso per doppia ammonizione Pedaleira (22’); ammoniti Moretti, Silveira, Fusari; nessun tiro libero; spettatori 200 circa.

A fine partita PesaroFano e Prato C/5 si sono unite nel ricordo di Stefano Iuliano, giocatore ventiquattrenne del Bergamo scomparso nei giorni scorsi; Iuliano indossava la maglia numero 8 (foto Bilenchi)

A fine partita PesaroFano e Prato C/5 si sono unite nel ricordo di Stefano Iuliano, giocatore ventiquattrenne del Bergamo scomparso nei giorni scorsi; Iuliano indossava la maglia numero 8 (foto Bilenchi)

PESARO. Stop pesante e meritato per il Prato Calcio a 5, che interrompe la sua marcia dopo tre vittorie consecutive, restando comunque quarto ed in piena corsa per i play-off.
I biancazzurri sono stati troppo discontinui, entrando in campo senza il piglio giusto e trovandosi sotto 3-0 all’intervallo, complice anche un tiro libero nel finale molto discutibile. In avvio il PesaroFano ha dominato centrando anche due pali con Napoletano e Da Silva prima di passare all’8′ con Pedaleira che ha risolto una mischia in area. Moretti salva su Arteiro al 9′ poi raddoppia Rossi smarcato da Jelavic. Il Prato spreca con Arteiro, coglie una traversa con Balestri e a 17 secondi dal riposo viene beffato dal 3-0 di Jelavic su tiro libero. Molti dubbi vi sono però sul presunto fallo in attacco di Bertoldi.
Nella ripresa il Prato, privo di Lucas e di Daga (sospetta rottura del menisco), ha l’uomo in più per l’espulsione di Pedaleira ma non ne approfitta. Entra Arteiro portiere di movimento e dopo una traversa di Balestri ed un palo di Arteiro segna proprio Arteiro. Pagnussatt al 16′ non riesce a siglare il 2-3 sotto misura poi il conto si chiude nel finale coi gol del portiere Moretti, autore di una gran prova, e di Rossi quasi sulla sirena.
Adesso pausa di campionato poi il 19 marzo big match Prato-Milano.

L’articolo del Tirreno sulla partita di sabato.