Un buon Prato a lezione da un grande Kaos

squadra 15-16 0036Bella prova dei vice campioni d’Italia, in grande evidenza i nuovi Turmena e Duio, tripletta per Kakà. Il Prato Calcio a 5 tiene a lungo botta poi cede 8-2 contro un avversario nettamente superiore. Doppietta di Segovia. Bene la lotteria di beneficenza.

PRATO C/5-KAOS FUTSAL 2-8
PRATO C/5: Perez, Benlamrabet, Segovia, Pagnussatt, Calamai, Bertoldi, Poggini, Schacker, Daga, Dall’Onder, Balestri, Arteiro, Marku, Campagna. All. Coccia.
KAOS FUTSAL: Timm, Peric, Baroni, Matheus, Tuli, Titon, Schininà, Duio, Coco, Halimi, Kakà, Pedotti, Vinicius, Turmena, Putano. All. Capurso.
ARBITRI: Gamba e Zadrima (MSP di Prato).
RETI: pt 3’22” Titon, 4’12” Segovia, 7’54” Kakà, 15’43” Baroni; st 0’14” e 15’51” Kakà, 1’26” Segovia, 4’20” Pedotti, 9’58” Duio, 12’23” Turmena.
NOTE: nel Prato non impiegati l’acciaccato Pagnussatt, Marku e Campagna; nel Kaos non impiegato l’infortunato Coco, assente Espindola.
PRATO. Bello, pratico, veloce, compatto: che spettacolo il Kaos! Gli estensi a Prato hanno confermato tutta la loro forza, e se il buongiorno si vede dal mattino i nuovi Duio e Turmena faranno impazzire il campionato italiano coi loro numeri. Nella corsa allo scudetto 2016 il Kaos c’è eccome.
A lezione dai vice campioni d’Italia, il Prato C/5 non ha sfigurato e, finché è durata la lucidità, si è dimostrato un allievo dotato di personalità e buone potenzialità: hanno brillato in particolare Schacker in difesa, Arteiro e Segovia in attacco, Daga a tutto campo, ma un po’ tutti i biancazzurri hanno dato segnali incoraggianti. Nelle 3 settimane che mancano all’inizio del campionato di A2 il Prato avrà modo di crescere ancora e dire la sua nel difficilissimo girone che lo aspetta.
Bello anche il risultato della lotteria di beneficenza: sono stati donati oltre 700 euro alla Mensa dei poveri di Prato gestita dall’Associazione Giorgio La Pira Onlus. Il Prato Calcio a 5 desidera ringraziare ufficialmente tutti gli intervenuti, il Kaos Futsal e gli arbitri MSP, che hanno reso possibile la buona riuscita dell’evento.

Alessandro Calamai ha fornito una buona prova (foto Bilenchi)

Alessandro Calamai ha fornito una buona prova (foto Bilenchi)

Quanto alla cronaca, il Prato parte con Perez, Schacker, Segovia, Daga ed Arteiro, il Kaos con Timm, Tuli, Titon, Pedotti e Vinicius.
Gli ospiti passano al 4’ con Titon, che chiude in rete uno schema di punizione su cui la difesa laniera è troppo lenta. Bella reazione biancazzurra: Timm deve uscire a ribattere su un’invenzione di Arteiro, poi al 5’ c’è il pareggio di Segovia che a secondo palo devia in rete una fiondata di Daga su punizione.
Un contropiede di Arteiro porta al tiro alto di Segovia poi il Kaos passa: veloce l’azione sulla destra che porta alla segnatura di Kakà (8’).
Al 13’ traversa interna di Duio con successivo salvataggio di Perez, poi il giovane Baroni “sfonda” sulla marcatura di Bertoldi e spara in rete il 3-1 (16’).
Da applausi al 18’ il contropiede che vede Balestri non trovare per un soffio l’appoggio che poteva essere vincente a Segovia.
In avvio di ripresa il Prato riparte con Perez, Schacker, Balestri, Segovia e Dall’Onder, ma non c’è la tensione giusta. Subito palla persa con Matheus che serve Kakà per il 4-1 dopo appena 14 secondi. Calo mentale da matita rossa.
Di personalità però la reazione laniera: dopo 1’26” Segovia “buca” Putano con un bolide incrociato da sinistra, è il 2-4.
La risposta del Kaos è al 5’: grande scatto e tiro di Pedotti per il 5-2. Il capitano del Kaos, tra l’altro, aveva affrontato il Prato di Velasco anni fa con la maglia del Palermo di Palumbo. Grandi ricordi.
Da qui in poi solo Kaos col Prato sempre più in affanno. Al 10’ Duio chiude in gol il contropiede di Turmena, al 13’ 7-2 dello stesso Turmena.
Al 14’ traversa di Peric su delizioso “cucchiario”, mentre al 16’ esce Arteiro: colpo al ginocchio per il fantasista laniero, non dovrebbe essere niente di serio.
Al 16’ bellissimo e definitivo 8-2 del Kaos, con un’azione rapidissima che porta Kakà a completare la propria tripletta personale. Seguono il tiro libero di Kakà che Perez devia sul palo (17’) ed il palo di Matheus con tocco decisivo ancora di Perez (19’).
Che dire, in conclusione? Allenamento bellissimo e molto proficuo, il giovane scolaro Prato porta a casa la lezione ed è chiamato a trarne profitto. La sensazione è che il “ragazzo” si farà (anche se ha le spalle strette).
(p.p.f.)

Doppietta per Sergio Segovia Alfaro (foto Bilenchi)

Doppietta per Sergio Segovia Alfaro (foto Bilenchi)

Troppo Kaos, ma un discreto Prato C/5
“Sensazioni” di Cesare Bernabò
Che quella con il Kaos di Mr. Capurso non fosse una mera sgambatina di piacere tra le cosiddette mura amiche, gli addetti ai lavori lanieri ed i tifosi accorsi all’Estraforum (a proposito: grazie a tutti per la partecipazione e solidarietà mostrata) lo sapevano eccome.
I vicecampioni di verde fluo’ vestiti non hanno fatto sconti, confermando tutta la loro qualità tecnico-tattica spalmata su ben 14 elementi esibiti in campo contro 11 pugnaci e comunque encomiabili cavalieri del Futsal nostrano effettivamente schierati.
Bella partita, con i biancazzurri che hanno retto un tempo senza troppi disturbi, ma che son dovuti capitolare fisiologicamente nella ripresa a causa della normale differenza di categoria esistente tra le due compagini.
Lo spagnolo Segovia sigla la doppietta del Prato C/5 e salva la bandiera per il gruppo laniero.
In tribuna stampa, nonostante la sconfitta con score in sintonia con un periodo di quasi vendemmia, si respira l’entusiasmo di pochi mesi fa. Un entusiasmo che va dall’epico ppf all’affabile e gent.mo Antonio Gaggioli all’immarciscibile e signorile Roberto Nardi.
Man mano che si dipana l’incontro come – inauspicabilmente – ognuno aveva previsto, provo ugualmente una magica, incontrollabile gioia che – sicuramente – si potrebbe indicare come un sentito orgoglio d’appartenenza ad un gran gruppo, sebbene “si perda”; sono quasi commosso di ciò che sta esibendo il team biancazzurro.
Davanti a me c’è quel foglio, oggi più gualcito del solito in cui segno regolarmente reti realizzate e minuto in cui vengano siglate dai vari protagonisti del match, dopo la fine del 1° set, pardon delle 8 reti realizzate globalmente che dicono 6-2 per gli ospiti. Alla fine delle ostilità ne verranno anche altre 2, sempre per gli estensi.
Ad altri lascio la nomenclatura degli autori dei pur fondamentali 10 centri totali; ricorderò solo la tripletta del grande Kakà.
Per dovere di obiettiva cronaca e di onesto opinionista aggiungerò solo che gli uomini di mister Capurso sono tutti fior di campioni. Il nostro Prato C/5 è, nondimeno, interessantissima fucina di grandi atleti del futsal ma – ricordiamolo – matricola di serie A2 e squadra di nuova composizione e di questo- giudicando la normale differenza di valori esibita in campo e nei futuri rispettivi campionati – va tenuto debito conto.
Detto tutto ciò: appuntamento a Sabato 19 p.v. alle ore 16, amici appassionati di futsal, per Prato C/5-Bologna.
Perepeppeppeeeeee!!!! (non sapevo come concludere ma questo voleva essere uno squillo di tromba: chiedo scusa, effetti della goleada subita)
Alla prossima amici mieiiii!!!!
L’opinionista Cesare Bernabò