Un buon Prato cede con onore alla capolista Came

Daga

Biancazzurri battuti 4-3, ottima Came ma c’è rammarico: qualche ingenuità di troppo sui gol subiti, un rigore fallito da Lucas, l’espulsione di Arteiro e le parate di Vascello portano allo stop con la nuova capolista. Il Prato comunque c’è.

CAME DOSSON-PRATO 4-3
CAME DOSSON: Vascello, Belsito, Bordignon, Cucchini, Vavà, Siviero, Quinellato, Bellomo, Crescenzo, Bonora, Sviercoski, El Hamoudi. All. Rocha.
PRATO C/5: Perez, Benlamrabet, Sarti, Pagnussatt, Bertoldi, Schacker, Daga, Balestri, Arteiro, Fusari, Lucas, Campagna. All. Coccia.
ARBITRI: Fiorentino di Molfetta e Bortolato di Cagliari; cronometrista Raffaelli di Terni.
RETI: pt 4’10” Quinellato, 7’09” Vavà, 18’01” Belsito, 19’47” Balestri; st 2’55” Lucas, 15’06” Bordignon, 19’30” Daga.
NOTE: espulso Arteiro (10’ st) per doppia ammonizione; ammoniti Bordignon, Quinellato, Sviercoski, Bertoldi, Perez; nessun tiro libero; spettatori 400 circa.

Tiago Daga al tiro con la Came: il capitano ha stretto i denti ed è tornato in campo (foto Bilenchi)

Tiago Daga al tiro con la Came: il capitano ha stretto i denti ed è tornato in campo (foto Bilenchi)

DOSSON (TV). Da mordersi le mani. Il Prato C/5 paga qualche errore di troppo ma mostra grande carattere sul campo della big trevigiana Came Dosson, ritornando in partita da 0-3 e venendo fermata più volte nel finale dalle grandi parate del portiere Vascello. Il quale nel primo tempo, sul 2-0, ha respinto anche un calcio di rigore di Lucas, che lo stesso attaccante laniero si era procurato (10’22”).
Nel primo tempo il Prato parte bene ma a passare è la Came, che di rimessa infila Perez con Quinellato. Qualche protesta laniera per l’azione proseguita con Lucas rimasto a terra in attacco. I lanieri accusano il colpo e i trevigiani raddoppiano col gran gol al volo di Vavà da azione di calcio d’angolo.
Reazione Prato col fallo in area di Sviercoski su Lucas: l’attaccante laniero calcia il rigore ma Vascello respinge in angolo.
Occasione per Arteiro su cui Vascello è attento e sul ribaltamento di fronte c’è il 3-0 locale: il contropiede vincente è di Belsito.
A 13 secondi dal riposo gol di rapina del solito Balestri e 3-1.
Nella ripresa la Came preme ma passa il Prato. Rilancio lungo di Perez, colpo di testa di Lucas e 3-2.
Vascello protagonista più volte su Daga e Arteiro poi lo stesso Arteiro rimedia il secondo giallo. I lanieri però resistono all’inferiorità numerica.
Al 15’06” gran rasoterra diagonale di Bordignon e 4-2, subito Lucas portiere d’attacco e le emozioni fioccano. Vascello si conferma il migliore in campo.
A 30″ dal termine Daga dimezza le distanze ma l’assalto finale non riesce. Finisce con la Came che giustamente festeggia ed il Prato che ripensa ad una prestazione di grande sostanza ed orgoglio, che non porta però punti. Termina 4-3 per la Came che scavalca l’Imola e il Milano balzando al comando. Lanieri quinti superati dal PesaroFano.
Sabato prossimo alle 16 sfida fondamentale Prato C/5-Maran Nursia all’Estraforum.

SERIE A2
Quarta di ritorno (30.1.2016)
Came Dosson-Prato C/5 4-3
Carmagnola-Cagliari 6-2
Milano-Arzignano 5-8
Maran Nursia-Carrè Chiuppano 1-9
PesaroFano-Aosta 9-3
Menegatti Metalli-Imola 5-5

Classifica: Came Dosson 36; Imola 35; Milano 34; PesaroFano 23; Prato C/5 22; Carmagnola 18; Arzignano 17; Maran Nursia e Menegatti Metalli 16; Cagliari 15; Carrè Chiuppano 12; Aosta 11.

Quinta di ritorno (6.2.2016)
Aosta-Milano
Arzignano-Menegatti Metalli
Cagliari-Came Dosson
Carrè Chiuppano-PesaroFano
Imola-Carmagnola
Prato C/5-Maran Nursia (ore 16)