“Una decisione da grande società, ora sotto col derby”

Prato-Poggibonsi 1-1 0041.jpgAll’indomani dell’improvviso taglio di Wellington, parla il capitano laniero Giuseppe “Peppegol” Apruzzese: “Siamo tutti con la società. Il gruppo adesso è ancora più unito, daremo il 110%. Pensiamo solo al match di sabato col Pistoia”.

Capitan Apruzzese, è il giorno dopo la sorprendente “cacciata” di Wellington. Ve l’aspettavate?
No, per niente. Ma ci tengo a mettere subito in chiaro che noi giocatori siamo tutti quanti con la società. La dirigenza, secondo il nostro punto di vista, ha preso una decisione da apprezzare. E’ stato compiuto un gesto forte da società importante.

Perché Wellington è stato cacciato?
La società ce l’ha spiegato brevemente ma non è una questione che riguardi noi giocatori e non ci interessa parlarne. Anzi, non parliamo proprio più di Wellington perché la cosa appartiene già al passato. Noi vogliamo stare concentrati solo sul gruppo di chi è rimasto, che è forte ed ambizioso. Siamo pronti a lottare per i nostri grandi obiettivi, più uniti e decisi di prima. Consci che la società, se ci sarà da fare uno sforzo sul mercato, lo farà.

Il capitano Apruzzese prende posizione: "Siamo tutti con la società" (foto Marco Bilenchi)

Il capitano Apruzzese prende posizione: “Siamo tutti con la società” (foto Marco Bilenchi)

Insomma il motivo del taglio di Wellington resta top secret?
Ribadisco, e parlo da capitano: la cosa per noi finisce qui e la società ha ragione a ritenerla chiusa qui, la formulazione “gravi motivi disciplinari” è più che sufficiente. Siamo tutti con la dirigenza, tant’è vero che ieri sera finito l’allenamento siamo andati subito tutti a cena, società e squadra insieme. Siamo stati così bene che di Wellington neanche si è parlato.

Cambierete qualcosa sotto il profilo tattico?
La scelta spetta all’allenatore, è una domanda da rivolgere a mister Coccia. Personalmente però non credo che snatureremo il nostro gioco. Permuy ha il fisico e le capacità per andare a fare il pivot, se serve. L’importante sarà giocare compatti e tranquilli, come sempre. Wellington per noi era un giocatore importante ma era solo uno degli elementi della rosa. Se la squadra girerà come sa, non sentiremo la sua mancanza.

La società conferma di avere grandi ambizioni; che ne pensa la squadra?
Che siamo convintissimi. Un giocatore non fa una squadra, è il gruppo ad ottenere i risultati. E il gruppo si è subito compattato ancora di più, pronto a scendere in campo ed a lottare per vincere. Non vedo l’ora di essere a sabato per giocare di fronte al nostro pubblico. Tra l’altro l’enorme eco che ha avuto la notizia ci conferma che siamo tornati ad essere davvero molto seguiti.

Vi aspetta il grande derby col Pistoia, imbattuto e lanciatissimo.
Vale solo tre punti ma è innegabile che il derby lo si sente sempre un po’ di più rispetto ad un’altra partita del calendario. Daremo il 110% per farlo nostro ed ottenere la prima vittoria casalinga, che ci consentirebbe di mantenere la vetta solitaria della graduatoria. Siamo tutti pronti, anche chi fin qui ha avuto meno spazio.