Vincentini uomo-partita, il Prato C/5 batte il Pisa

festa2Altra grande prova di Devid Vincentini, più forte anche degli acciacchi: due gol ed un assist per l’attaccante laniero. In rete anche Wellington. Per i pisani gol di Umalini. Sabato alle ore 16 scontro di alta classifica in Piemonte: Castellamonte-Prato.

PRATO-CUS PISA 3-1
PRATO: Campagna, Distefano, Birghillotti, Calamai, Gensini, Leone, Baldassarri, Apruzzese, Vincentini, Wellington, Calanna, Laino. All. Coccia.
CUS PISA: Iacoponi, Capozza, Bertoldi, Roggio, Cofrancesco, Della Casa, Vasarelli, Borsacchi, Umalini, Marinai, Vairo, Carrai. All. Lami.
ARBITRI: Cavicchiolo (Bassano Grappa) e Pagliarulo (Napoli); cronometrista Ticci (Firenze).
RETI: pt 16’35” Vincentini; st 2’44” Wellington, 19’16” Umalini, 19’44” Vincentini.
NOTE: ammonito Birghillotti; nessun tiro libero.

Senza fronzoli ma volitivo: è stato un buon Prato C/5

Senza fronzoli ma volitivo: è stato un buon Prato C/5

PRATO. Accorto, volitivo, senza fronzoli, il Prato C/5 visto contro il Cus Pisa è piaciuto. Scongiurato l’eccesso di entusiasmo dopo il roboante successo di Grosseto, il team laniero si è ripresentato in campo all’Estraforum concentrato e deciso a portare a casa i tre punti, a fronte di un Pisa che ha fatto la partita che ci si aspettava. Attendista, ben messa in campo da mister Lami, la formazione pisana ha puntato a giocare sorniona tentando di colpire di rimessa, riuscendo a creare qualche grattacapo al Prato, con la partita in bilico fino agli ultimi secondi.
E’ un Pisa che darà delle belle gatte da pelare a tante avversarie, specie quando avrà a disposizione anche la “truppa iberica” che si prepara a debuttare in maglia pisana, l’universale Adrian Mesa in testa.
Quanto al Prato, il dato che ci sembra più importante è che la manovra laniera sta crescendo: il Prato, dopo un precampionato che aveva sollevato molte perplessità, sta diventando “squadra”.
Per i lanieri la vigilia era stata difficile. C’era da mantenere la concentrazione dopo Grosseto, e c’era anche da fare i conti con l’infermeria ancora troppo piena. Alla fine Matteo Nardi non ce l’ha fatta: il numero uno è stato bloccato da guai muscolari, gli stessi che lo avevano messo in dubbio a Grosseto. Nardi lavora per rientrare a Castellamonte sabato, intanto però il Prato ha scoperto le qualità del giovane Marco Campagna, chiamato alla quarta presenza in serie B, la prima da titolare. Campagna se l’è cavata bene e con almeno un intervento decisivo, quello in uscita su Borsacchi quando ancora si era sullo 0-0. Bravo il portierino dell’Under 21 che ha saputo farsi trovare pronto in occasione della sua prima, vera convocazione importante, e soddisfazione che vale anche per Carlo Mercadante, il suo staff ed i suoi ragazzi del settore giovanile, che raccolgono così i primi frutti di un lavoro andato avanti tutta l’estate.
Contro il Pisa resta in tribuna anche Bugiani. Per il difensore lo stiramento temuto al collaterale non c’è, la forte contusione rimediata a Grosseto ha portato però ad un’infiammazione con conseguente stop e terapie: dovrebbe tornare convocabile per il match interno con la capolista Bra.
Per il resto, anche Oscar, Sorbera e Russo sono in tribuna, mentre rientrano Leone e Birghillotti e gioca Vincentini: buon per il Prato, visto che proprio Devid sarà l’uomo-partita con due gol ed un assist.
Di cronaca non ce n’è molta, in una partita tattica con poche occasioni. Il Prato parte bene costruendo alcune buone conclusioni. Al 5’10” Wellington libera Birghillotti il cui siluro termina di poco alto, al 7’21” è Calamai a calciare alle stelle da buona posizione, al 9’31” l’ottimo Iacoponi dice di no a Vincentini.
Il Pisa nel primo tempo esce dal guscio in modo convincente una volta sola, sfiorando il vantaggio: Borsacchi scappa sulla destra, arriva a tu per tu con Campagna che si posiziona bene e riesce a sventare la minaccia. Parata decisiva.
Meno di tre minuti dopo il Prato passa, aiutato anche dalla dea bendata: vero e proprio cross di prima di Birghillotti da sinistra, irrompe a centro area Vincentini che schiaccia di testa, involontaria deviazione di testa di Capozza che beffa Iacoponi. Un gol insolito e Pisa che può legittimamente prendersela con la sfortuna.
E’ buono anche l’avvio di ripresa del Prato. Dopo 2’25” Iacoponi è chiamato all’uscita su Vincentini liberato da Wellington, pochi secondi in più ed è il raddoppio. Sontuosa azione personale di un Vincentini in grande spolvero, imbucata a secondo palo dove in scivolata arriva a scucchiaiare in rete Wellington.
Il Prato prova a controllare abbassando ancora i ritmi, il Pisa attende i minuti finali per tentare una delle sue consuete rimonte. Al 14’ i primi squilli di riscossa da parte degli ospiti: Borsacchi calcia a lato da buona posizione, poi Umalini trova la respinta di Campagna.
Al 14’33” mister Lami chiama time-out ma non è ancora tempo per il portiere di movimento pisano. Il Pisa si fa minaccioso: al 15’57” gran conclusione di Umalini che si stampa sul palo di destra a portiere battuto.
Mancano 2’37” al termine quando Lami si gioca la carta di capitan Borsacchi portiere di movimento. Il Prato va vicino a chiudere il match al 18’52” quando una botta di Calamai prende il palo esterno, poi arrivano le grandi emozioni dell’ultimo minuto.
Roggio sulla destra salta facile un Wellington distratto e porge ad Umalini la palla del bellissimo 1-2: la posizione per il numero 10 pisano è invitante, la palla al “sette” alla sinistra del portiere è in ogni caso una fantastica prodezza balistica di Umalini. Mancano ancora 44 secondi al termine.
Il Prato però si riorganizza e chiude il conto. Wellington si fa perdonare subito sfondando a sinistra e porgendo in mezzo la palla del comodo 3-1 di Vincentini, perfetto nell’inserimento.
Finisce col Prato festeggiato dal suo pubblico, ed è un bel vedere e un bel sentire. L’entusiasmo attorno alla squadra laniera sta visibilmente crescendo.
Sabato servirà una prova ancora migliore. Castellamonte-Prato è sfida di alta classifica, i piemontesi sono attardati per l’inattesa sconfitta iniziale a Pistoia ma anche perché hanno già osservato il turno di riposo. Sarà un match da “tripla” in schedina.
Terza giornata di Serie B: Atlante-Astense 2-8; Blue Orange-Castellamonte 4-5; Pistoia-Isolotto 6-4; I Bassotti-Bra 4-7; Prato-Cus Pisa 3-1; riposa Poggibonsese.
Classifica: Bra 9; Prato 7; Poggibonsese e Pistoia 6; Astense 5; Pisa 4; Castellamonte 3; I Bassotti 2; Atlante, Blue Orange e Isolotto 0.
Prossimo turno, sabato 26 ottobre 2013: alle ore 15 Bra-Libertas Astense, Cus Pisa-Atlante Grosseto, Poggibonsese-Blue Orange, Isolotto Firenze-I Bassotti; alle ore 16 Castellamonte-Prato (Pala San Bernardo, Castellamonte, TO). Riposa: Futsal Pistoia.