Vittoria e qualificazione alla Coppa, è un Natale di festa

bil_9588Il Prato soffre ma porta a casa una vittoria preziosissima: per i lanieri è qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Cinque gol di un incontenibile Josiko, vanno in rete anche Murilo, capitan Balestri, Rosati ed il portiere Perez.

PRATO C/5-MERANO 9-4
PRATO C/5: Perez, Pini, Fumes, D’Orsi, Karaja, Josiko, Mangione, Balestri, Rosati, Morganti, Murilo, Campagna. All. Rey.
MERANO: Vanin, Guerra, Mair, Manzoni, Mustafov E., Beregula, Trunzo, Lamzand, Mustafov R., Sviercoski, Hasa, Romanelli. All. Reale.
ARBITRI: Vidotto di San Donà di Piave e Carradori di Roma 1; cronometrista Di Resta di Roma 2.
RETI: pt 1’27” Murilo, 9’19” Balestri, 11’21” Mustafov R., 13’20” Josiko, 16’23” rig. Guerra; st 2’07” Rosati, 10’19” Manzoni, 11’18” e 14’40” Josiko, 14’52” Guerra, 16’01” e 19’39” Josiko, 19’59” Perez.
NOTE: ammoniti Murilo e Sviercoski; nessun tiro libero; spettatori 350 circa.

Il Prato C/5 ha centrato il suo primo obiettivo: la qualificazione alla Coppa Italia (foto Bilenchi)

Il Prato C/5 ha centrato il suo primo obiettivo: la qualificazione alla Coppa Italia (foto Bilenchi)

PRATO. Soffre ma vince il Prato C/5 di mister Rey, che nel finale prende il largo contro un Merano incompleto ma indomito e blinda il quarto posto che vale la sospirata qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. I biancazzurri conquistano i tre punti con merito dopo una partita tirata ed a lungo in bilico. A “griffare” la vittoria è l’incontenibile Josiko, che inserisce per ben cinque volte il suo nome nell’elenco dei marcatori. Buona in ogni caso la prestazione di squadra,stavolta anche in fase di copertura sul portiere d’attacco avversario.
In avvio il Prato si presenta senza l’infortunato Benlamrabet, nel Merano mancano Moretti, Mancin, lo squalificato Guga e capitan Beregula, ancora out per guai ad una caviglia. L’avvio sembra preludere ad un match agevole. Murilo da fuori sorprende Vanin non esente da colpe ed è subito 1-0, palo di Balestri dopo una bellissima azione Murilo-Josiko poi raddoppia Balestri, che si gira in area in maniera vincente sfruttando un gran filtrante messo in mezzo da Murilo.
A metà tempo il palo di Sviercoski, con deviazione, direttamente da rimessa laterale fa capire che il Merano c’è eccome. All’11’21” Rejhan Mustafov dimezza le distanze sfruttando un bellissimo inserimento centrale, è 2-1.
Emozionante il 14′: slalom di Morganti, palla a Josiko che da sinistra infila la rasoiata del 3-1. Subito dopo Sviercoski libera Trunzo che sarebbe solo ma non arriva su un allone invitante. Dall’altra parte palo di Josiko a portiere battuto.
Al 17′ fallo in area di Murilo, è rigore e dal dischetto Guerra insacca il 2-3 ospite. Nel finale di tempo bella uscita di Vanin a fermare Murilo lanciato solo in contropiede.
Il secondo tempo inizia con una botta di Murilo su punizione: traversa piena, sulla ribattuta del legno il più rapido è Rosati che di prima infila il 4-2.
Gran palla di Fumes per Josiko che calcia alto da buona posizione poi i lanieri provano a controllare il match. Ci riescono fino al 10’19” della ripresa, quando un bel tiro di GUerra trova in area la splendida deviazione volante di Manzoni: 4-3.
Un minuto e Josiko, su giocata personale, insacca uno splendido 5-3 con una bordata che accarezza il palo interno prima di entrare imparabilmente.
A 7’14” dalla fine entra Sviercoski portiere d’attacco ed il Prato rivive forse i fantasmi della sconfitta di Roma. Stavolta però le cose andranno diversamente.
Su una palla rubata Josiko da centrocampo segna il 6-3, peraltro con proteste dei meranesi che sostengono vi fosse un fallo all’origine dell’azione.
In ogni caso, palla al centro ed in 12 secondi effettivi il Merano sigla subito il 6-4, con un tiro di Guerra che viene deviato spiazzando Perez.
Il Prato replica inserendo Fumes portiere di movimento, ma spendendo anche il suo quinto fallo di squadra.
A spazzar via i timori è ancora Josiko, che infila il 7-4 entrando letteralmente in porta col pallone dopo un rapido contropiede di Murilo.
All’ultimo minuto il passivo diventa eccessivo per i generosi ospiti. Ancora Josiko segna l’8-4 a 21 secondi dal termine, mentre all’ultimo secondo è Perez a coronare la sua ottima prestazione segnando su rilancio dalla propria porta il definitivo 9-4.
L’EstraForum è in estasi, il Prato in casa conferma di avere il passo delle grandi ed entra tra le otto che si giocheranno la Coppa. In casa laniera sarà un buonissimo Natale: auguri a tutti gli appassionati!

INTERVISTE POST-PARTITA “live”: il video della diretta post-match su Facebook.

Tredicesima giornata (sabato 17.12.2016)
Atlante Grosseto-Ciampino 5-4
B&A Sport Orte-Cagliari 3-2
Capitolina Marconi-Castello 3-2
F.lli Bari-Olimpus Roma 4-5
Prato C/5-Bubi Merano 9-4
Arzignano-PesaroFano 1-1
Aosta-Milano 0-6

Classifica: PesaroFano 32; Arzignano 30; Milano 28; Prato 25; B&A Sport Orte 23; Olimpus e Atlante 21; Ciampino 20; Merano 17; Cagliari 16; F.lli Bari 12; Capitolina Marconi 9; Aosta 3; Castello 2.

Rej Karaja in azione (foto Bilenchi)

Rej Karaja in azione (foto Bilenchi)

Josiko ha realizzato cinque gol (foto Bilenchi)

Josiko ha realizzato cinque gol (foto Bilenchi)