“Voglio onorare la maglia del Prato Calcio a 5″

Tiago Daga2Prime parole da giocatore biancazzurro per l’universale italo-brasiliano Tiago Daga, fresco di accordo con la società laniera. Daga, che ha già giocato con Wellington e Biscaro e conosce anche Rafinha, non vede l’ora di essere in gruppo.

Tiago, cosa ti ha convinto a scegliere il Prato Calcio a 5?
A Prato ho riscontrato piani responsabili ed ambiziosi, propostimi da persone serie che lavorano per migliorare la nostra disciplina sportiva, e che presentano un aspetto umano non indifferente. Sono tutte cose che considero di fondamentale importanza prima di prendere le mie decisioni riguardo alla mia carriera.

Che stagione ti aspetti?
Mi aspetto un’annata ricca di emozioni. Di molto lavoro e di sacrificio, anche, sperando che con tutto ciò arriveremo alla fine della stagione pienamente soddisfatti dei nostri risultati e del lavoro svolto.

Chi conosci dei tuoi nuovi compagni di squadra?
I miei connazionali Wellington, Biscaro e Rafinha. Con Welli e con Biscaro abbiamo anche giocato insieme, devo dire tra l’altro con grande affiatamento, per cui mi aspetto di inserirmi velocemente nel gioco della squadra.

Tiago Daga, neo acquisto laniero

Tiago Daga, neo acquisto laniero

Cosa puoi dirci della tua lunga carriera in Italia?
Sono molto fiero del mio percorso. Ci ho sempre messo molto sacrificio e tanta volontà di far bene. Ho avuto la fortuna di far parte di grandi gruppi e di consequenza ho potuto conseguire alcune conquiste importanti. Oltre al Foligno, che è stata la mia ultima squadra, in Italia ho indossato molte maglie: Cesena, Belluno, Putignano, Assemini, Acireale, Palestrina, Catanzaro e Venezia. Le ricordo tutte con piacere.

Come descriveresti agli appassionati di Prato le tue caratteristiche di giocatore?
Credo molto nel lavoro e nella ricerca di migliorarmi sempre. Sono un giocatore di gran cuore e dono tutto me stesso alla squadra ed ai miei compagni. Non vedo l’ora di conoscere tutti quanti. Sono davvero molto contento della mia scelta, spero di onorare la maglia del Prato.